Chi è Laurene Powell Jobs, la sesta donna più ricca del mondo

Laurene è un’imprenditrice e filantropa statunitense, fondatrice della Emerson Collective. È anche la vedova di Steve Jobs: scopriamo chi è!

Laurene Powell Jobs è nata a West Milford il 6 novembre 1963. Dopo la laurea in scienze politiche ed economia, ha frequentato il master in Business Administration presso la Stanford Graduate School of Business. È qui che, nell’ottobre del 1989, conosce Steve Jobs, che si trovava nell’ateneo per una lezione. I due si sposano il 18 marzo 1991 e hanno tre figli.

Alla morte di Steve, avvenuta il 5 ottobre 2011, Laurene ha ereditato il Steven P. Jobs Trust, che a maggio 2013 deteneva il 7,3% delle azioni della Walt Disney, per un valore di circa 11,1 miliardi di dollari, e 38,5 miliardi di dollari in azioni della Apple Inc. È diventata così la donna più ricca del mondo.

Nel 2018, la donna e la sua famiglia si sono classificati al 40esimo posto nella lista annuale di Forbes dei miliardari del mondo. Secondo lo stesso elenco, Laurene è la donna più ricca dell’industria tecnologica. A marzo 2019, il suo patrimonio personale è di 19 miliardi di dollari.

Che cos’è la Emerson Collective, fondata da Laurene Powell Jobs

Fonte foto: https://www.facebook.com/EmersonCollective/

Nel 2004, Laurene ha fondato la Emerson Collective, un’ organizzazione che supporta imprenditori e organizzazioni impegnati nella riforma dell’istruzione e dell’immigrazione, nella giustizia sociale, nei media e nel giornalismo attraverso partenrship, borse di studio e investimenti.

La società è alla guida di diversi progetti sociali, tra i quali una serie di campagne per supportare il DACA, il progetto sull’immigrazione voluto dall’ex presidente Barack Obama, e i Dreamers statunitensi.

Fonte foto: https://www.facebook.com/EmersonCollective/, https://www.instagram.com/jessicaleanoo/?hl=it

Ultimo aggiornamento: 04-06-2019

PlayOptions