Nonostante le restrizioni e il piano vaccinale i contagi non scendono e il Governo ha deciso di mantenere la divisione delle Regioni per colore. Ecco le regole per la zona gialla.

Visto il crescente aumento dei contagi si è deciso di mantenere la divisione regionale per fasce di colore, con nuove regole per la zona gialla, arancione e rossa. La decisione del Governo prende le mosse dalla delicata situazione epidemiologica del nostro Paese. Infatti se dovessero venire meno le misure di contenimento regionali e nazionali si andrebbe incontro a una nuova e più rapida ondata di contagi. Per prevenire questa tendenza si è quindi deciso di mantenere la divisione regionale in tre zone e rivedere le misure da applicare a ogni territorio. Le nuove misure saranno in vigore sino a marzo e varranno su tutto il territorio nazionale. Perciò vediamo di capire quali Regioni saranno in zona gialla e come cambieranno le regole.

Zona gialla: quali sono le Regioni

Le nuove misure e le nuove regole delle zone rosse, gialle e arancioni saranno in vigore fino all’inizio di marzo. Solo allora, dopo aver considerato l’andamento del contagio, si potrà decidere per allentamenti o misure più rigide. Fino ad allora però le regioni che rimarranno in zona gialla sono Basilicata, Campania, Molise, Provincia autonoma di Trento, Sardegna e Toscana.

Sportivi e regole zona gialla
Fonte foto: https://www.pexels.com/it-it/foto/uomini-che-fanno-gli-allenamenti-all-aperto-4019406/

In questi territori le restrizioni sono meno rispetto alle aree in altre fasce. Tutte le altre Regioni e le Province autonome rientreranno in fascia rossa e arancione. Ma cerchiamo di capire come cambiano le regole in zona gialla e cosa si può fare.

Quali sono le regole in zona gialla?

Come abbiamo imparato la zona gialla è quella con la più bassa allerta epidemiologica ma ciononostante anche in questi territori sono in vigore delle regole. Nello specifico possiamo dire che sono:

  • vietati gli spostamenti tra Regioni fino al 15 febbraio, ma prorogabile fino a marzo
  • consentiti gli spostamenti all’interno della propria Regione solo dalle 5 alle 22
  • consentite le visite ad amici e parenti tra le 5 e le 22, ma solo per due persone
  • chiusi bar e ristoranti dalle 18
  • vietato l’asporto per i bar dopo le 18

Restano invece sempre consentite le consegne a domicilio e gli spostamenti verso le seconde case, sia in affitto che di proprietà. Tuttavia alcuni aspetti di questo punto sono ancora da chiarire, anche se gli spostamenti saranno limitati al solo nucleo familiare ed entro i confini comunali o regionali. In ogni caso per ulteriori delucidazioni rimandiamo alla sezione FAQ del Governo. Infine ricordiamo che rimangono chiuse palestre, piscine, cinema e teatri e gli impianti sciistici, questi ultimi almeno fino a metà febbraio.

Fonte foto di copertina: https://www.pexels.com/it-it/foto/uomini-che-fanno-gli-allenamenti-all-aperto-4019406/


Legge di Bilancio, cosa prevede e quali sono gli incentivi

Regole zona rossa, quali sono le Regioni e quali le nuove restrizioni