La divisione in colori e le regole della zona rossa sono prorogati fino a marzo a causa della tendenza presa dai contagi. Scopriamo cosa cambierà e quali sono le nuove restrizioni.

Il Governo italiano ha deciso di prorogare le divisioni regionali e inasprire le regole nelle zone, comprese le rosse. Decisione che sembra una vera e propria doccia fredda per tutta la nazione che, grazie al piano vaccinale, sperava in un allentamento. Questa soluzione però si rende necessaria in quanto c’è la concreta possibilità di un nuovo innalzamento dei contagi. Per evitare nuove e ancor più rigide chiusure il Governo ha deciso di intervenire, rinnovando la divisione regionale per colore e modificando le regole in zona rossa, arancione e gialla. Scopriamo quindi quali sono le novità e cosa sarà permesso fino a marzo nelle zone rosse.

Zona rossa: quali sono le Regioni coinvolte

Il Ministro della Salute Speranza, intervenuto direttamente durante l’ultimo Consiglio dei Ministri, ha sottolineato come verrà mantenuta la divisione delle Regioni in zone di colore. Come abbiamo imparato in questo periodo a ogni zona è associato un livello di allerta, che può aumentare o diminuire, e delle regole specifiche valide per quel territorio.

negozio vuoto
Fonte foto: https://pixabay.com/it/photos/checkout-lo-shopping-al-dettaglio-5829199/

Possiamo quindi dire che le Regioni italiane che finiranno in zona rossa da metà gennaio sono Sicilia, Lombardia e la Provincia autonoma di Bolzano. Tutte le altre regioni rientreranno invece in zona arancione e gialla, ognuna con i suoi divieti e restrizioni. Ma vediamo di capire nel dettaglio come sono cambiate le regole della zona rossa e cosa si potrà fare.

Quali sono le regole in zona rossa?

Chiariti quali sono i territori interessati dalla zona rossa cerchiamo di capire quali sono le regole in vigore. Infatti sono state introdotte misure più restrittive come:

  • chiusura di negozi, centri estetici, bar e ristoranti
  • consentito l’asporto a bar fino alle 18 e ai ristoranti fino alle 22
  • sempre consentita la consegna a domicilio
  • restano aperti barbieri e parrucchieri

Inoltre rimangono aperti anche i negozi di beni di prima necessità, supermercati, farmacie e para-farmacie, giornalai e tabaccherie. Saranno invece esclusivamente consentiti gli spostamenti per comprovati motivi di salute lavoro o necessità e le visite ad amici e parenti non autosufficienti.

In questo caso però il viaggio è consentito dalle 5 alle 22 e solo a due persone. Infine sono consentiti gli spostamenti verso la seconda casa solo se a muoversi saranno elementi dello stesso nucleo familiare e non si varcheranno confini regionali o comunali. In ogni caso per questa decisione consigliamo di consultare la sezione FAQ del Governo, così da essere certi delle regole valide in zona rossa.

Fonte foto di copertina: https://pixabay.com/it/photos/checkout-lo-shopping-al-dettaglio-5829199/


Regole zona gialla, cosa cambia per le Regioni e quali sono le nuove misure

Regole in zona arancione, quali sono le Regioni e cosa cambierà da gennaio a marzo