Elio Fiorucci, stilista milanese classe 1935, fu uno dei maggiori protagonisti della moda italiana e internazionale. Scopriamo chi era e come è riuscito a scalare la vetta della moda.

Elio Fiorucci è stato uno tra i più influenti stilisti milanesi e uno dei maggiori protagonisti della moda italiana e internazionale. Fu lui che, nella seconda metà del Novecento, riuscì a trasformare la moda giovanile, rivoluzionando il concetto e riscrivendo le regole del casual. Emblema della vita vissuta appieno, oltre che dello stile e del lifestyle, Fiorucci ha dato vita a uno dei marchi più famosi e affermati. Ma prima di arrivare in vetta chi era Elio Fiorucci e quali sono le innovazioni che è riuscito a introdurre? Cerchiamo di scoprirlo analizzando da dove è partito e cosa caratterizzava la sua visione.

Elio Fiorucci: chi era

Elio Fiorucci nasce a Milano il 10 giugno 1935 e sin da piccolo inizia a lavorare nell’attività di famiglia. I genitori infatti portavano avanti una rivendita di pantofole ed Elio si confronta subito con la vita lavorativa. Proprio in questo periodo nasce e matura la sua volontà di ricercare e scoprire nuove modalità e nuovi modi per presentare le calzature.

manichino negozio di moda
Fonte foto: https://pixabay.com/it/photos/indossatrice-moda-accessorio-2566559/

Questo moto innovatore porta il ragazzo ormai cresciuto a fondare e gestire, nel 1962, il suo primo negozio di calzature. Ma è nel 1967 che arriva la vara svolta. In quell’anno Elio Fiorucci decide infatti di lanciarsi nell’impresa e aprire un negozio di moda in Galleria Passerella, punto vendita che sarà inaugurato addirittura da Adriano Celentano. Solo tre anni dopo nascerà il famoso logo, segno dell’inizio dell’ascesa dello stilista e anch’esso emblema di arte e moda.

Elio Fiorucci: la prima boutique

Come abbiamo visto la fortuna di Elio Fiorucci inizia con l’apertura della sua prima boutique situata in Galleria Passerella a Milano. In pochi mesi nacque il marchio vero e proprio e in un batter d’occhio il nome di Elio Fiorucci fece il suo ingresso nei negozi di Europa, Giappone e Sud America. Ma Fiorucci è molto più di un semplice marchio, è l’emblema di stile e lifestyle. Il successo ottenuto gli permetterà di aprire il suo secondo negozio nel 1969, sempre a Milano, in via Torino.

Tuttavia è negli anni ’70 che Elio Fiorucci decide, visto il grande riscontro ottenuto, di espandersi aprendo altri due negozi a New York e Londra. Ma la scalata verso la vetta continua quando chiedono allo stilista di inaugurare la celebre discoteca newyorkese Studio 54, frequentata da celebrità del calibro di Sylvester Stallone o Michael Jackson. Grazie a questo incarico Elio Fiorucci sarà finalmente conosciuto a livello internazionale e a sottolineare il omento è la stessa data di apertura della discoteca. Il 1977 cade infatti esattamente dieci anni dopo l’apertura del primo negozio dello stilista milanese.

La consacrazione di Elio Fiorucci arriva però nel 2000 quando viene premiato con l’Ambrogino d’Oro per il contributo dato alla moda degli anni ’70. Inoltre è stato ambasciatore per la moda e il design all’Expo di Milano 2015.

La rinascita del brand

Anche il marchio creato da Elio Fiorucci ha affrontato una sorta di rinascita. In particolare possiamo notare un grande cambiamento nel 2003, quando viene creata Love Therapy. Si tratta di una particolare linea di abbigliamento in continuità con le creazioni ideate dallo stilista, anche se a opera della sorella Floria Fiorucci.

L’idea di questo marchio è quella di trasmettere l’amore incondizionato per l’umanità e il pianeta, esattamente come Elio amava moda e sostenibilità. Infatti per produrre gli elementi di questa linea vengono impiegati materiali ecologici con un design ricercato e portatore di valori e sentimenti quali sogno, maturità e allegria.

Fonte foto di copertina: https://pixabay.com/it/photos/indossatrice-moda-accessorio-2566559/


Chi è Luciana Lamorgese, la riconfermata Ministro dell’Interno del Governo Draghi

Chi è Piercamillo Davigo, giudice e membro del Consiglio Superiore della Magistratura