Direttore: Alessandro Plateroti

(Adnkronos) – Nel biennio 2022-23 l'impatto della attività di Cassa Depositi e Prestiti ha generato circa l'1,6% del Pil nazionale, contribuendo a creare o mantenere 410 mila posti di lavoro. Lo ha sottolineato l'ad di Cdp Dario Scannapieco presentando il bilancio 2023. Scannapieco ha ricordato come "le risorse impegnate nel biennio 2022-23 sono state di circa 51 miliardi e così siamo in una traiettoria nettamente migliore rispetto al piano 2022-24, posizionandoci già al 78% del target". Nei due anni – ha aggiunto – "sono stati così attivati investimenti per 133,5 miliardi, un livello superiore al 100% del target, e con un effetto leva di 2,6 volte, superiore al 2,0x del target triennale" "Il 90% degli italiani vive in comuni in cui Cdp ha finanziato almeno una controparte" ha ricordato l'ad, spiegando che "sono 60 mila le imprese finanziate direttamente o tramite il canale bancario oltre a 2400 enti della pubblica amminstrazione". "All'inizio avevamo trovato una situazione di capitale un po' fragile" ma come confermano i risultati del bilancio 2023 CDP ha "ricostruito un buffer, grazie anche a una politica attenta sui dividendi, alla dismissione di asset non strategici e al ricorso a strumenti di condivisione del rischio". —[email protected] (Web Info)

Riproduzione riservata © 2024 - EFO

adnkronos ultimora

ultimo aggiornamento: 04-04-2024


Meloni gioca con pallavoliste a Palazzo Chigi: “Schiaccia 7 come in spiaggia” – Video

Cdp, nel 2023 utile netto +23%, supera 3 miliardi, risorse impegnate per 20,1 miliardi