Direttore: Alessandro Plateroti

(Adnkronos) – Sala la tensione a Bruxelles, dove oggi sono tornati i trattori in occasione della riunione dei ministri dell'Agricoltura dell'Ue. Oltre 900 i mezi arrivati, concentrati prevalentemente nel quartiere europeo dove hanno sede le istituzioni della Ue, secondo le stime della polizia. I trattori, che continuano ad affluire nella capitale, formano un lungo corteo che blocca principalmente Rue de la Loi. Sotto il suono dei clacson, alcuni manifestanti continuano a lanciare petardi, uova e persino arance, mentre altri alimentano un incendio fatto di pneumatici, pallet e paglia non lontano dalla barriera della polizia situata in rue de la Loi, vicino alla rotatoria Schumann, dove la fermata della metro è stata soppressa. Per spegnere gli incendi la polizia ha utilizzato gli idranti.
 Questa mattina diversi trattori hanno preso la strada verso Bruxelles, provocando disagi alle principali vie di collegamento e nel centro della capitale belga. Diversi agricoltori sono riusciti a forzare un blocco della polizia all'incrocio tra Avenue d'Auderghem e Rue Belliard, utilizzando i trattori e gettando letame sugli agenti, costretti a retrocedere. Le diverse federazioni agricole ritengono che la Commissione europea non abbia preso sufficienti decisioni concrete nei loro confronti, nonostante le loro azioni di protesta all'inizio del mese.  —internazionale/[email protected] (Web Info)

Riproduzione riservata © 2024 - EFO

adnkronos ultimora

ultimo aggiornamento: 26-02-2024


Attacchi Houthi, “danneggiati cavi sottomarini che collegano l’Europa all’Asia”

Russia, chiesta condanna a 3 anni di carcere per attivista Oleg Orlov