Direttore: Alessandro Plateroti

All’apertura delle Borse europee di oggi, l’attenzione è stata rivolta principalmente alla performance positiva di Wall Street e dei mercati asiatici. In particolare, il Dow Jones ha chiuso in aumento dell’1,14% a 34.029,69 punti, mentre il Nasdaq 100 ha registrato un guadagno del 2,03% a 13.109,39 punti.

Borse e Future Wall Street incerti

Anche Tokyo ha ampliato la sua performance positiva dell’1,20% e ha chiuso a 28.493,5 punti, mentre Shenzhen ha riportato un modesto guadagno dello 0,51% a 11.799,2 punti.

In Europa, la prudenza ha caratterizzato le prime fasi della seduta odierna, con le principali borse che hanno mostrato una performance variabile. Francoforte è salita di un frazionale +0,34%, mentre Londra è passata di mano sulla parità.

Parigi è rimasta incollata ai livelli della vigilia. Tuttavia, Piazza Affari si è distinta con una performance positiva, trainata soprattutto dal comparto automotive, che ha registrato un aumento del 0,98% rispetto alla seduta precedente. In particolare, Sogefi ha mostrato una seduta vivace, con un progresso del 2,74%. In Spagna, sono stati annunciati i Prezzi al Consumo, pari al 3,3%, mentre in Francia il valore è stato del 5,7%. Nel pomeriggio, gli Stati Uniti annunceranno la Produzione Industriale e la Fiducia dei Consumatori dell’Università del Michigan.

Quali tipi di azioni potrebbero sovraperformare nel 2023?

Gli esperti consigliano agli investitori di focalizzarsi su diversi tipi di azioni per poter ottenere una performance superiore al previsto nel 2023. In particolare, le società di qualità che hanno una buona probabilità di prosperare anche durante una recessione economica potrebbero offrire opportunità. D’altro canto, le società più deboli o indebitate potrebbero andare in crisi.

Inoltre, i titoli value, che hanno un track record di performance superiore rispetto ai titoli growth in un contesto di rialzo dei tassi d’interesse e di calo dei mercati, potrebbero continuare a fare bene con l’aumento dei rendimenti obbligazionari. I titoli tecnologici, che hanno sofferto di recente, potrebbero riprendersi una volta che i rialzi dei tassi si saranno attenuati. Infine, le società a piccola capitalizzazione, che hanno un maggiore potenziale di crescita e di conseguenza offrono rendimenti migliori, dovrebbero essere selezionate con attenzione, poiché potrebbero essere le prime a essere colpite in caso di recessione.

Gli investitori sono invitati a concentrarsi sulle strategie e sui fondamentali a lungo termine, evitando di farsi distrarre dalle notizie e dai media a breve termine.

Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram
Clicca qui per iscriverti alla Newsletter
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook

Riproduzione riservata © 2024 - EFO

ultimo aggiornamento: 14-04-2023


Previsioni economiche del 13 aprile: un mondo a debito.

Previsioni economiche del 17 aprile