Direttore: Alessandro Plateroti

(Adnkronos) – E' stato il crollo del solaio di un prefabbricato a provocare la tragedia nel cantiere edile a nord-ovest di Firenze, dove era in costruzione un supermercato. Due gli operai morti, dai vigili del fuoco del nucleo Usar sono stati estratti in vita fra le macerie altri tre operai. Quattro squadre al lavoro dalle 9.00 del mattino per le operazioni di soccorso. Il crollo questa mattina nel cantiere di via Mariti, dove era in costruzione un supermercato Esselunga. Sul posto mezzi del 118, vigili del fuoco e polizia di Stato. I tre operai estratti vivi sono "in condizioni molto, molto gravi, ma coscienti", ha detto a 'Rainews 24' il presidente della Regione Toscana, Eugenio Giani. Proseguono intanto le ricerche dei tra le macerie. "Tutte le forze stanno lavorando al massimo per estrarre altre 3 persone al momento sotto le macerie", ha aggiunto. "Non possiamo ancora parlare di vittime accertate, è accaduto da troppo poco tempo. Ci sono ancora tre persone sotto le macerie che al momento non danno segni”, ha poi detto Giani. "Le persone coinvolte allo stato attuale sono otto, delle quali tre sono state estratte ancora vigili e presenti in codice giallo, tre sono state portate al Torregalli e una al Careggi", ha continuato aggiungendo: "Ben più problematica è la situazione per altre due persone estratte". "E' stato un miracolo che nell'incidente la struttura non si sia riversata all'esterno, perché nella strada di fianco stava transitando un pulmino con sopra molti bambini, che sono stati fatti scendere, e portati tutti via di corsa", ha detto ancora. "A nome mio e del Governo esprimo cordoglio per le vittime del crollo di una trave avvenuto in un cantiere a Firenze". Così, sui social, la presidente del Consiglio Giorgia Meloni. "Seguo con apprensione l'evolversi della situazione e ringrazio quanti stanno partecipando alle ricerche dei dispersi e alle operazioni di soccorso dei feriti. Le nostre più sentite condoglianze alle famiglie colpite da questa terribile tragedia", scrive inoltre la premier. "Esprimiamo profondo cordoglio e vicinanza alle famiglie delle vittime del gravissimo incidente di questa mattina nel cantiere di via Mariti a Firenze. Siamo sconvolti per quanto avvenuto. Il cantiere in costruzione era affidato in appalto a una società terza e siamo a disposizione delle autorità per contribuire a chiarire la dinamica di quanto accaduto e per qualsiasi esigenza. In segno di lutto nel pomeriggio i negozi Esselunga della città di Firenze verranno chiusi”. E' quanto dichiara Marina Caprotti, presidente di Esselunga, in merito al terribile incidente avvenuto questa mattina.  "Ringrazio sentitamente il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella per avermi espresso al telefono vicinanza e cordoglio per la tragedia al cantiere di Firenze. Ho proclamato il lutto cittadino per domani con sospensione di tutti gli eventi", scrive sui social il sindaco di Firenze, Dario Nardella, che ha appreso la notizia della tragedia mentre si trova in viaggio istituzionale tra Israele e Palestina. "Anticiperò il mio rientro dalla Terra Santa con il primo volo utile", fa sapere Nardella.  —[email protected] (Web Info)

Riproduzione riservata © 2024 - EFO

adnkronos ultimora

ultimo aggiornamento: 16-02-2024


Ucraina, giù la fiducia in Zelensky dopo la destituzione di Zaluzhny

Webuild, entra in funzione idrofresa per scavo stazione museo metro C piazza Venezia