Come richiedere il contributo Inps per mandare i figli al centro estivo

Come richiedere il contributo Inps per mandare i figli al centro estivo

L’Inps mette a disposizione delle somme per aiutare le famiglie a pagare le rette dei centri estivi che si occupano di intrattenere i bambini dopo la fine della scuola. Scopriamo meglio come funziona questo servizio e chi può richiederlo.

Attraverso il bando “Centri Estivi”, l’Inps riconosce un contributo, che può essere parziale o totale, delle spese sostenute per la frequenza di un centro estivo diurno in Italia, per un periodo che va da giugno a settembre. Scopriamo meglio cos’è e di cosa si tratta.

A chi è rivolto il bando?

Il servizio è rivolto ai minori di età compresa tra i 3 e i 14 anni, figli o orfani ed equiparati di dipendenti o pensionati della pubblica amministrazione iscritti alla Gestione Unitaria delle prestazione creditizie e sociali e pensionati iscritti alla Gestione Dipendenti Pubblici. È necessario che i minori abbiano minimo 3 e massimo 14 anni di età compiuti alla data del 30 giugno.

I vincitori del bando ricevono un contributo (parziale o totale) per coprire il costo della partecipazione al centro estivo. La durata deve essere di minimo una settimana e un massimo di quattro, anche non consecutive.

Requisiti del centro estivo prescelto

Photo source: https://pixabay.com/it/photos/acqua-lotta-bambini-acqua-ascolta-442257/

Il centro estivo deve essere organizzato da un unico fornitore, scelto da colui o colei che richiede la prestazione. Il contributo copre le spese connesse alle attività ludico-ricreative e sportive previste, le spese di vitto (merende e pranzo), eventuali gite e quanto previsto nel programma, nonché le coperture assicurative.

Il centro estivo deve svolgersi presso una sede conforme alle normative in materia di igiene e sicurezza. Inoltre, deve essere accessibile e priva di barriere architettoniche, con un locale idoneo alla distribuzione e al consumo di pasti preconfezionati monodose. Il centro deve inoltre essere dotato di servizi igienici attrezzati e accessibili, locali al coperto, aree verdi accessibili e presidio di pronto soccorso.

La struttura organizzativa del centro estivo diurno dovrà comprendere personale direttivo, educativo, ausiliario e addetto alla gestione dei giovani disabili in possesso dei requisiti previsti dalla legge per lo svolgimento di tali funzioni.

Come presentare domanda per il contributo per il centro estivo?

La domanda deve essere inviata all’Inps telematicamente. È sufficiente accettare le condizione previste dal bando; l’Inps verificherà poi la presenza dei requisiti nelle proprie banche dati e comunicherà se la richiesta è stata accettata o meno nell’area privata.

Photo source: https://pixabay.com/it/photos/acqua-lotta-bambini-acqua-ascolta-442257/

Ultimo aggiornamento: 17-06-2019