Chi è Urbano Cairo, imprenditore, editore e dirigente sportivo italiano

Cairo è presidente di Cairo RCS MediaGroup, Communication e del Torino FC. Scopriamo meglio chi è!

Urbano Roberto Agostino Cairo è nato a Milano il 21 maggio 1957. Dopo le scuole superiori frequenta l’Università Bocconi. Appena laureato, ottiene un colloquio con Silvio Berlusconi, fondatore di Fininvest. Nel 1981, diventa assistente personale in prova di Berlusconi e, dall’anno seguente, comincia a lavorare stabilmente per le sue aziende. La moglie di Cairo è Mali Pelandini, che i più vicini alla coppia credono abbia avuto un impatto decisivo sulla caratura editoriale del marito.

Nel 1984, Cairo avvia l’attività di imprenditore nel campo della comunicazione, costituendo la Gestione Prodotti Alimentari s.r.l. (Gespal), parte del gruppo Yomo. Inoltre, prosegue la carriere nelle aziende di Berlusconi, assumendo diversi ruoli dirigenziali.

Urbano Cairo
fonte foto: https://www.facebook.com/urbano.cairo1957/photos/a.932538160118147/932538170118146/?type=1&theater

Cairo da Mani Pulite al Torino F.C

Cairo viene coinvolto nell’inchiesta Mani Pulite, per la quale ha richiesto il patteggiamento. Tale mossa ha causato il suo allontanamento dal gruppo del Cavaliere; nel 1995, la Fininvest scioglie il contratto con Urbano Cairo, che si mette in proprio. Nonostante l’inchiesta, grazie alla riabilitazione, il certificato penale dell’uomo è pulito.

Dopo aver lasciato Fininvest, nel 1995 Cairo fonda la Cairo Pubblicità S.r.l. e, l’anno dopo, acquisisce come cliente RSC MediaGroup. Nel 1999, invece acquisisce l’Editoriale Giorgio Mondadori S.p.A., che segna l’ingresso del gruppo Cairo nel settore dell’editoria.

Dal 2005, Cairo è proprietario e presidente del Torino Football Club. Nel 2013, invece, acquisisce il canale La7. Infine, nel 2016 acquisisce la RSC MediaGroup, diventandone presidente e CEO.

Il gruppo Cairo Communication

Cairo Communication S.p.A. è una società italiana costituita nel 1995. La compagnia avvia la sua attività all’inizio del 1996, con l’acquisizione come cliente del gruppo RCS e la concessione in esclusiva della vendita degli spazi pubblicitari sui periodici “Io Donna”, “Oggi”, “Visto”, e “Novella 2000”.

Negli anni, il Gruppo Cairo ha ampliato progressivamente la sua attività relativamente alla pubblicità statica negli stadi, quella televisiva e gli spazi pubblicitari su Internet.

Nel 1999, la società acquista per 15 miliardi di lire la Giorgio Mondadori e Associati. L’anno dopo, il Gruppo Cairo viene quotato alla Borsa di Milano. Negli anni successivi, la società effettua nuove acquisizioni e nel 2003 viene fondata la casa editrice Cairo Editore S.p.A., che rileva tutti i libri e le riviste della Giorgio Mondadori. Nel 2004 vengono immessi nel mercato nuovi settimanali, fra i quali Diva e Donna, guidati da Sandro Mayer.

Urbano Cairo
Fonte foto: https://pixabay.com/it/photos/ragazza-leggere-lettura-giornale-791231/

Cairo e la televisione

Per quanto riguarda il settore televisivo, nel 1997 Urbano Cairo acquisisce Telepiù Pubblicità S.p.A, concessionaria esclusiva di Telepiù, la prima tv a pagamento italiana fondata dalla Fininvest di Berlusconi. Nel 2013, il Gruppo Cairo acquisisce LA7 e LA7d.

Nel 2016, Cairo ha lanciato un’OPAS su RCS MediaGroup, il più importante gruppo editoriale italiano, proprietario tra gli altri del Corriere della Sera e la Gazzetta dello Sport. La società prevale sulle altre offerte e, il 3 agosto 2016, Urbano Cairo diventa il presidente e l’amministratore delegato di RCS MediaGroup.

Nel 2017, il fatturato della società è stato di 1.212,3 milioni di euro, con un utile netto di 52 milioni di euro.

Il Torino F.C. e l’interesse per il calcio

Dal 2005, Cairo è presidente e proprietario del Torino. Quell’anno, la squadra era fallita e l’allora sindaco della città, Sergio Chiamparino, aveva contattato Urbano e gli aveva chiesto di scendere in campo. Pertanto, il 2 settembre 2005 viene annunciata l’acquisizione del club.

Nel febbraio del 2017 nasce il canale televisivo tematico della società calcistica, Torino Channel, visibile sulla piattaforma televisiva Sky Italia al canale 234. Nel 2018, Urbano Cairo ha manifestato interesse per il Bari, appena fallito. Tuttavia, la squadra di calcio pugliese è stata poi acquisita dal presidente del Napoli, Aurelio De Laurentiis.

Fonte foto: https://pixabay.com/it/photos/ragazza-leggere-lettura-giornale-791231/ , https://www.facebook.com/urbano.cairo1957/photos/a.932538160118147/932538170118146/?type=1&theater

Ultimo aggiornamento: 22-05-2019

PlayOptions