Direttore: Alessandro Plateroti

(Adnkronos) –
Carlos Sainz ha l'appendicite e deve essere operato, la Ferrari schiera il pilota di riserva Oliver Bearman nel Gp di Arabia Saudita. Il 18enne pilota britannico, nato a Clemsford l'8 maggio 2005, debutta sulla rossa nelle terze prove libere sul tracciato di Gedda prima di cimentarsi nelle qualifiche per definire la griglia del Gp di sabato 9 marzo. Bearman, prodotto della Ferrari Driver Academy, è uno dei piloti di punta della Formula 2 in cui compete con il team Prema. Il teenager guiderà una rossa con il numero 38 e entra nella storia del cavallino come 776esimo driver: soprattutto, nessun pilota così giovane è salito su una Ferrari in Formula 1. Nel circus, Bearman nel 2024 è uno dei piloti di riserva per la Ferrari e per la Haas con Antonio Giovinazzi e a Robert Shwarzman. Il Gp d'Arabia, per il giovanissimo driver, rappresenta il punto più alto di una carriera cominciata nel 2013 – a soli 8 anni – con i kart, con cui ha trionfato nel 2019 nella serie europea IAME e nel 2020 nel IAME International. Nel 2020, ecco l'esordio nel campionato ADAC di Formula 4 con il team US Racing: a Hockenheim, in Germania, arriva la prima vittoria in una stagione chiusa al sesto posto. L'anno successivo, nel 2021, ecco il titolo nell'ADAC Formula 4, con il bis nella Formula 4 italiana in un'annata con 11 vittorie. Il 2022 è l'anno del passaggio in Formula 3, in una stagione impreziosita da un successo e 8 piazzamenti sul podio, con il terzo posto in classifica generale. L'exploit vale la convocazione dalla Ferrari Driver Academy: inizia l'avventura in rosso, mentre nel 2023 si mette in evidenza in Formula 1 con 4 vittorie. Ora, nel 2024, la Formula 1. —[email protected] (Web Info)

Riproduzione riservata © 2024 - EFO

adnkronos ultimora

ultimo aggiornamento: 08-03-2024


Poste Italiane, Presidente Rovere: “Siamo tra le eccellenze del paese sui temi della parità di genere”

Covid, nessun legame tra vaccini e perdite post-menopausa: lo studio