Direttore: Alessandro Plateroti

(Adnkronos) – "Ieri sera, attorno alle 23,30, il PalaSpirà è entrato nel mirino dei 'no vax', che hanno lasciato con la vernice rossa scritte assolutamente indegne". Lo denuncia Yuri Grasselli, sindaco di Spirano, in provincia di Bergamo, che in un post sui suoi canali social ha riferito di aver subito anche atti di intimidazione. "Con molta fermezza -scrive Grasselli- voglio denunciare quanto successo anche perché, presumibilmente, lo stesso gruppo di persone, poco dopo il gesto, si è portato sotto casa mia e ha suonato il campanello più volte. Oltre a me, nello stesso stabile vivono persone anziane che si sono spaventate e si sono messe in allarme. Tutto ha un limite e questi gesti sono andati oltre tutto: il rispetto, il buon senso, l’educazione. Queste scritte denigrano il lavoro di chi ha trasformato il PalaSpirà in un centro vaccinale nei tempi più difficili della pandemia. Denuncerò quanto successo nelle sedi opportune". Sui social, conclude il sindaco, "mi resta lo sdegno e la preoccupazione che simili gesti possano essere replicati in altri luoghi diventati simbolo di speranza. Vorrei incontrare personalmente gli autori: sanno dove abito e non ho nessuna paura a confrontarmi con loro". —[email protected] (Web Info)

Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram
Clicca qui per iscriverti alla Newsletter
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook

Riproduzione riservata © 2024 - EFO

adnkronos ultimora

ultimo aggiornamento: 15-03-2024


Ritrovato a Palermo il piccolo Mohamed, era scomparso martedì notte da Catania

19enne ucciso a Firenze, arrestato sospetto: aggressione ripresa da telecamere