Sono 150 milioni i prelievi che ogni anno vengono fatti in sportelli Atm di banche diverse dalla propria. Sembra che le cose stiano per cambiare in peggio.

Si stima che ogni anno siano 150 milioni i prelievi annuali effettuati presso gli sportelli Atm di banche diverse dalla propria. Bancomat Spa, uno dei maggiori gestori dei circuiti di pagamento e prelievo in Italia, vuole rivedere proprio questo servizio; la richiesta è al vaglio dell’Antitrust. Si parla di prevedere un tetto massimo di commissione di 1,50 euro da rivedere ogni anno; l’Antitrust sta concludendo il secondo giro di consultazioni in merito. Nel caso dovesse passare, il nuovo modello entrerà in vigore dopo 12/18 mesi. “Un cap, quindi, destinato anche a cambiare. Oggi, invece, la commissione interbancaria viene stabilita ogni due anni insieme all’Antitrust sulla base del monitoraggio dei costi che l’intero sistema sostiene secondo quanto previsto dal provvedimento n.16709/2007 dell’Agcm“.

banca
banca

Prelievo Bancomat: cosa cambierà

Attualmente la maggior parte delle banche in Italia permettono il prelievo gratuito presso sportelli di banche diverse. In alcuni casi è previsto il pagamento di una commissione fissa, che non tiene quindi conto della somma ritirata. Per fare ciò, però, è necessario giustificare la commissione e rendere note, in anticipo, le condizioni al cliente, dando tutte le informazioni prima di firmare il contratto con la banca. In entrambi i casi, commissione a carico del cliente o della banca, la filiale del cliente paga alla banca in cui avviene il prelievo una commissione di 49 centesimi a prelievo. Se, però, la richiesta delle grandi realtà bancarie, quelle con numerosi sportelli nel paese, dovesse passare, ogni singola banca potrà decidere il valore della commissione. A essere penalizzate saranno le banche online, quindi senza filiali fisiche, o quelle medio-piccole con poche postazioni Bancomat nel paese, soprattutto in centri minori.

Riproduzione riservata © 2022 - EFO

ultimo aggiornamento: 14-02-2022


Il primo sito italiano per la prevalutazione online e la cessione di crediti Iva

Assicurazioni sanitarie e sulla vita: i termini da conoscere