Scopriamo il funzionamento dei wallet criptovalute, dispositivi attraverso cui conservare le proprie criptovalute.

Sempre più diffuso il mercato finanziario online, esistente unicamente all’interno delle reti digitali, di cui quindi non si sviluppano monete o banconote fisiche, ma attraverso cui si effettuano transizioni tramite denaro presente virtualmente, quali per esempio i bitcoin e le criptovalute. Il termine wallet criptovalute è tradotto in italiano con la parola portafoglio ed indica i sistemi elettronici tramite cui è possibile conservare le proprie monete virtuali.

Caratteristiche e funzionamento dei wallet criptovalute

Strumento fondamentale per chi desidera negoziare in maniera digitale tramite le criptovalute, il portafoglio elettronico permette al possessore di cripto di immagazzinare il proprio denaro virtuale, per poterne così usufruire per effettuare transizioni finanziarie digitali. I wallet criptovalute si dividono in tre categorie. I wallet hardware, quindi fisici, quelli software o virtuali, ed infine gli exchange. Quest’ultima categoria definisce una tipologia di portafoglio integrato all’interno di una piattaforma exchange. Per aprire un proprio portafoglio elettronico è necessaria una email valida.

Criptovalute moneta digitale
Criptovalute moneta digitale

I wallet, protetti da crittografia, sono composti da un proprio indirizzo, formato da lettere e da numeri, che corrisponde all’IBAN. E prevedono l’uso di due differenti chiavi. La chiave definita pubblica è trasmessa al mittente durante una transizione che prevede la ricezione di denaro. La seconda chiave, definita privata, è invece prevista unicamente per il detentore del portafoglio e non va infatti condivisa con terzi. Una volta creato il proprio portafoglio online si possono effettuare con facilità le transizioni economiche desiderate, sufficiente infatti conoscere l‘indirizzo di ricezione per ricevere e per trasmettere denaro.

Una volta effettuata, la transizione è irreversibile, necessario quindi controllare sia l’importo sia l’indirizzo del destinatario del pagamento. Fondamentale anche assicurarsi della sicurezza del proprio portafoglio, tramite la protezione attraverso la creazione di password e la realizzazione di copie di backup dei file. I backup servono nel caso in cui il proprio wallet subisca un cancallazione.

Riproduzione riservata © 2022 - EFO

ultimo aggiornamento: 07-06-2022


Srl e i bonus per la riqualificazione energetica

Finanza decentralizzata, vediamo di cosa si tratta