Direttore: Alessandro Plateroti

(Adnkronos) – Il ministro degli Esteri cinese, Wang Yi, ha avvertito gli Stati Uniti che i recenti miglioramenti nelle relazioni tra i due Paesi sono messi a repentaglio da “interruzioni” che potrebbero riportarli in una “spirale discendente” che porterebbe alla rivalità, allo scontro e persino al conflitto. Wang ha parlato durante l'incontro a Pechino con il segretario di Stato americano Antony Blinken. Blinken, da parte sua, ha auspicato ''progressi'' nelle relazioni tra Washington e Pechino. "Spero che faremo qualche progresso sulle questioni concordate dai nostri presidenti", ha dichiarato. Tra queste, Blinken ha citato i rischi legati all'Intelligenza artificiale, la collaborazione militare tra Cina e Stati Uniti, la questione del Fentanyl. La visita di tre giorni di Blinken in Cina arriva cinque mesi dopo un vertice di grande successo tra i leader statunitensi e cinesi Joe Biden e Xi Jinping, seguito da una diminuzione delle tensioni su Taiwan, dal ristabilimento dei contatti tra gli eserciti dei due Paesi e cooperazione bilaterale in materia di lotta al narcotraffico.  Gli Stati Uniti stanno ora minacciando sanzioni contro le aziende cinesi che riforniscono l’industria della difesa russa. L’amministrazione Biden ha anche rafforzato i controlli sulle esportazioni di chip per computer avanzati. Mentre Blinken era in viaggio verso la Cina, il Congresso ha approvato una legge che entro un anno metterebbe al bando la piattaforma di social media TikTok negli Stati Uniti – se la sua società madre cinese, ByteDance, non vende la sua partecipazione – e fornirà miliardi di dollari in aiuti per l’Indo-Pacifico che andrebbe ampiamente a vantaggio di Taiwan. —internazionale/[email protected] (Web Info)

Riproduzione riservata © 2024 - EFO

adnkronos ultimora

ultimo aggiornamento: 26-04-2024


Gaza, in Israele nuovi colloqui per una tregua. Esercito pronto a entrare a Rafah

Tornano sole e caldo nel weekend, ma tregua finirà il primo maggio