Direttore: Alessandro Plateroti

(Adnkronos) – La società madre cinese di TikTok, ByteDance, ha comunicato di non avere intenzione di vendere, dopo che gli Stati Uniti hanno approvato la legge che potrebbe portare a un divieto a livello nazionale della popolarissima app.  "Le notizie dei media stranieri secondo cui ByteDance sta esplorando la vendita di TikTok non sono vere", ha affermato la società con sede a Pechino in una dichiarazione su Toutiao, una piattaforma di social media di sua proprietà popolare nella Cina continentale. La dichiarazione arriva in risposta a un articolo di Information, in cui si affermava che Bytedance stava esplorando scenari per vendere le attività statunitensi di TikTok senza l'algoritmo che consiglia video agli utenti. Nella dichiarazione, Bytedance ha allegato screenshot del rapporto di Information, che citava tre persone a conoscenza dei fatti. Fino ad ora ByteDance era rimasta in silenzio sul disegno di legge approvato questa settimana dal Congresso che spinge la società a trovare un nuovo proprietario entro nove mesi o sarà completamente bandito dagli Stati Uniti.  —internazionale/[email protected] (Web Info)

Riproduzione riservata © 2024 - EFO

adnkronos ultimora

ultimo aggiornamento: 26-04-2024


Milano, 18enne ucciso a colpi di pistola in strada

Gaza, in Israele nuovi colloqui per una tregua. Esercito pronto a entrare a Rafah