Direttore: Alessandro Plateroti

(Adnkronos) – La polizia australiana indaga sulle accuse di un paparazzo che sarebbe stato aggredito dal padre di Taylor Swift. Ben McDonald, 51 anni – si legge sul sito della Bbc – ha infatti accusato il padre della cantautrice statunitense, il 71enne Scott Swift, di averlo colpito in faccia su un molo di Sydney. Un colpo che non avrebbe richiesto la necessità di ricorrere alle cure mediche.  Lo scontro sarebbe avvenuto dopo che Swift e la figlia erano sbarcati da uno yacht. Secondo i media locali, un portavoce dell'artista non ha risposto all'accusa, ha sostenuto, invece, che due persone si erano comportate in modo aggressivo nei loro confronti.  "Faccio questo lavoro da 23 anni – ha detto Mc Donald alla Bbc – e non mi sono mai trovato in una situazione in cui qualcuno mi ha colpito sulle labbra", aggiungendo di non essere stato lui a provocare l'incidente. "Due individui si stavano facendo strada in modo aggressivo verso Taylor – ha replicato invece il rappresentante della cantante – afferrando il suo personale di sicurezza e minacciando di gettare in acqua un membro dello staff femminile". —[email protected] (Web Info)

Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram
Clicca qui per iscriverti alla Newsletter
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook

Riproduzione riservata © 2024 - EFO

adnkronos ultimora

ultimo aggiornamento: 27-02-2024


Gaza, Biden ottimista su tregua durante Ramadan. Ma Israele e Hamas lo gelano

Mauritius, allarme colera su nave da crociera norvegese: cosa è successo