Direttore: Alessandro Plateroti

(Adnkronos) –
Swisscom annuncia un accordo vincolante con il Gruppo Vodafone Plc per l'acquisizione del 100% di Vodafone Italia per 8 miliardi di euro "con l'obiettivo di integrarla con Fastweb, la sua controllata in Italia". Lo si legge in una nota del gruppo elvetico che spiega come "la combinazione di infrastrutture mobili e fisse complementari di alta qualità, nonché delle competenze e asset di Fastweb e Vodafone Italia, darà vita ad un operatore convergente leader in Italia". Con questa transazione – si segnala – "Swisscom rafforza in modo significativo la sua presenza in Italia, dove opera con successo dal 2007 attraverso Fastweb. Negli ultimi dieci anni Fastweb ha registrato una crescita di oltre il 50% in termini di clienti, fatturato ed EBITDA rettificato e si è affermata come uno dei principali operatori nel mercato italiano. Vodafone Italia è un operatore di rete mobile di qualità con un’ampia base di clienti. Combinando i punti di forza di Fastweb nella connettività fissa con la leadership di Vodafone Italia nei servizi mobili, la NewCo sarà in grado di generare rilevanti benefici per i consumatori, le imprese ed il Paese". "Le economie di scala, la struttura dei costi più efficiente e le significative sinergie consentiranno alla NewCo di generare un elevato valore per tutti gli stakeholder, di sostenere gli investimenti e di offrire servizi convergenti innovativi a prezzi competitivi, migliorando le prestazioni e l’esperienza per i clienti in tutti i segmenti di mercato". Swisscom ricorda che la transazione resta soggetta all’approvazione delle autorità regolamentari e delle altre autorità competenti.  Il governo di Berna dà così il suo via libera – con alcune condizioni -all'acquisizione di Vodafone Italia da parte di Swisscom, un'operazione che costerà 8 miliardi di euro all'operatore telecom elvetico di proprietà per il 51% dalla Confederazione. Il Consiglio Federale – si fa sapere da Berna – è stato informato tempestivamente in merito all'intenzione di acquisto ed ha constatato che l'operazione "non è contraria ai suoi obiettivi strategici" e ha stabilito diverse condizioni (non specificate nel comunicato) per l'attenuazione dei rischi. Swisscom ha confermato di soddisfarle tutte. "Una delle aspettative più importanti espresse dal Consiglio federale riguarda la separazione strutturale e organizzativa tra le attività in Italia e quelle sul suolo elvetico", si legge nella nota. "Il divieto per Swisscom di riprendere mandati nell'ambito del servizio universale all'estero rimane valido. La decisione di procedere all'operazione è di competenza esclusiva e responsabilità del consiglio di amministrazione di Swisscom".  —[email protected] (Web Info)

Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram
Clicca qui per iscriverti alla Newsletter
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook

Riproduzione riservata © 2024 - EFO

adnkronos ultimora

ultimo aggiornamento: 15-03-2024


Civili uccisi a Gaza in attesa degli aiuti, Israele nega responsabilità

Incendio in casa a Bologna, morti mamma e tre bimbi