Direttore: Alessandro Plateroti

(Adnkronos) – “Sto leggendo delle cose, faccio fatica a capire che lingua sta parlando Giorgia Meloni, che film sta vedendo. Vede un altro Paese”. La segretaria del Pd, Elly Schlein, a margine dell’evento elettorale organizzato dal partito a Milano, replica così alle parole della premier, che le ha chiesto di prendere posizione sul fatto che sia democratica o meno, dopo le parole del candidato del partito socialista alla Commissione europea, Nicolas Schmit.  “L’altro giorno – sottolinea Schlein – mi ha attaccata dopo aver detto che la sinistra cancella l’identità: io ho risposto che lei non si rende conto che in un anno e mezzo che governa sta cancellando la libertà delle persone”.  “Perché – spiega – se hai un salario da fame, mentre lei blocca il salario minimo, e non riesci a pagarti l’affitto mentre lei cancella 330 milioni di fondo affitto, se non riesci a curarti perché tagliano la sanità pubblica, non hai piena libertà in questo Paese”. Quindi, aggiunge la leader dem, “noi continuiamo a inchiodare questo governo su una gigantesca questione sociale e salariale che Meloni continua a cercare di eludere con armi di distrazione di massa e che il Pd non è disposto ad accettare”. "Noi – scandisce nel corso del suo comizio a Milano – siamo orgogliosi della nostra identità, che è antifascista come lo è la nostra Costituzione, vorrei che lei potesse dire lo stesso, visto che ci ha giurato sopra".  A replicare alla leader Fdi, per la quale i 5 Stelle "hanno tradito tutte le loro promesse fatte" e questa "è la loro unica coerenza", è anche Giuseppe Conte. "Fermi tutti! Meloni in questi minuti attacca il M5S su tutto e addirittura sulla coerenza. Il M5S ha realizzato in meno di 2 anni e mezzo l’80% del suo programma elettorale, dai sostegni contro la povertà alle leggi anticorruzione. Perché per noi il programma è un impegno solenne con i cittadini, per altri carta straccia. Piacciano o non piacciano, si parla solo delle nostre riforme in Italia", sottolinea il leader M5S in un post su Facebook. "Meloni in 1 anno e mezzo di Governo ha approvato un decreto rave, portando a processo – secondo quanto apprendiamo da Nordio – 8 persone. Scacco ai ballerini di musica techno, emergenza risolta! Poi dal palco se l’è presa con me direttamente, ricordando che ero sconosciuto alla politica e la gente non sapeva chi fossi. Anche noi non sappiamo bene chi sia Giorgia Meloni, nonostante 30 anni di incarichi politici", rimarca l'ex presidente del Consiglio. "A proposito di coerenza…Giorgia 1: blocco navale subito. Giorgia 2: aumento degli sbarchi dei migranti; Giorgia 1: faremo la tassa sulle banche. Giorgia 2: zero tasse sulle banche che fanno 28 miliardi di utili mentre aumentano i mutui; Giorgia 1: aiuti per la natalità. Giorgia 2: raddoppio delle tasse sui pannolini; Giorgia 1: basta amichettismi. Giorgia 2: Sorelle, cognati, parenti e amici di Fratelli d'Italia nei posti di potere; Giorgia 1: è finita la pacchia per l’Europa. Giorgia 2: sì ai tagli decisi da Francia e Germania, -13 miliardi l’anno per l’Italia; Giorgia 1: legge Fornero sulle pensioni da rivedere. Giorgia 2: Fornero sul Governo Meloni: 'Sulle pensioni sono più duri di me'; Giorgia 1: aboliamo le accise sulla benzina. Giorgia 2: taglio degli aiuti contro il carobenzina; Giorgia 1: 1000 euro con un click in pandemia. Giorgia 2: ritardi negli aiuti agli alluvionati in Emilia-Romagna; Giorgia 1: no alle trivelle. Giorgia 2: sì alle trivelle; Giorgia 1: presidenzialismo. Giorgia 2: premierato che non esiste al mondo; Giorgia 1: no al regionalismo, aboliamo le Regioni. Giorgia 2: sì all’Autonomia di Salvini; Giorgia 1: mai privatizzazione Poste. Giorgia 2: sì alla vendita di metà di Poste; Giorgia 1: no a vendita compagnia aerea di bandiera ai tedeschi. Giorgia 2: Ita ai tedeschi; Qui mi fermo. Giravolte su giravolte, ci gira la testa Giorgia!", conclude Conte. —[email protected] (Web Info)

Riproduzione riservata © 2024 - EFO

adnkronos ultimora

ultimo aggiornamento: 01-06-2024


Denis Verdini, detenzione domiciliare per 7 mesi

Cartoons on the bay, a ‘Pelikan Blue’ il Pulcinella come miglior film