Il Consiglio di Amministrazione TIM conferma Salvatore Rossi come Presidente del Gruppo TIM per il triennio 2021-2023

Il Cda, dopo il via libera dell’assemblea TIM con il 95% dei voti, ha riconfermato le posizioni di Salvatore Rossi come presidente e di Luigi Gubitosi in qualità di AD, oltre a istituirei nuovi Comitati.

Oggi inizia il percorso del nuovo Consiglio di Amministrazione di TIM, – ha dichiarato il Presidente Salvatore Rossi alla presentazione del team per il nuovo triennio 2021-2023, – espressione di un processo che si è concluso ieri raccogliendo il consenso quasi unanime dell’Assemblea degli Azionisti. Questo risultato conferma la bontà e la trasparenza del lavoro fatto per selezionare i profili, di grande esperienza e spessore, che compongono il nuovo organo consiliare, adeguati ad affrontare le sfide che attendono l’Azienda nell’accompagnare il processo di digitalizzazione del Paese. Auguro buon lavoro ai nuovi consiglieri e rivolgo il mio più sentito ringraziamento al Consiglio uscente per il contributo dato a TIM negli ultimi tre anni e per aver sostenuto l’iter che ha portato a questo nuovo triennio consiliare che ha inizio oggi”.

In qualità di Presidente a Salvatore Rossi verranno attribuiti, da legge, Statuto e documenti di autodisciplina. A Rossi è stata anche confermata la qualifica di Consigliere indipendente.

Business

Salvatore Rossi confermato Presidente TIM: il progetto di rete unica per il 2021 per abbattere il Digital Divide

[p] Dall’inizio del suo mandato, nel 2020, Salvatore Rossi ha dimostrato di essere cosciente dell’importanza del ruolo di Presidente del Gruppo TIM, guidando l’azienda verso un futuro più sostenibile grazie alle innovazioni tecnologiche e promuovendo l’abbattimento del Digital Divide italiano tramite il progetto di rete unica. Il Presidente TIM ha sempre messo in cima alle priorità per il 2021 proprio la rete unica così da contribuire al livello di digitalizzazione del Paese per renderlo più competitivo rispetto al resto d’Europa e del mondo.

Salvatore Rossi ha da subito focalizzato le sue attenzioni sull’abbattimento del Digital Divide del paese tra Nord e Sud Italia, dipeso come lui stesso ha sottolineato nel corso del suo primo mandato da Presidente TIM, da vari fattori quali il differente potenziale di investimento dei vari ceti sociali. Tra le prime azioni promosse, l’implementazione della rete unica in fibra per facilitare una trasmissione dati più veloce, fondamentale per rispondere alle nascenti necessità degli utenti, soprattutto in seguito all’ultimo anno di lockdown che ha costretto gli italiani, sia privati che aziende e Pubblica Amministrazione, a una digitalizzazione quasi “forzata”.

[p] In questi anni TIM, sotto la guida di Salvatore Rossi, ha infatti accelerato l’innovazione di servizi e infrastrutture, rafforzando sempre più il suo ruolo di fornitore principale per le telecomunicazioni in Italia, oltre a supportare la digitalizzazione del paese attraverso la messa in opera di numerose iniziative volte a formare aziende, istituzioni e i cittadini, rafforzando le competenze digitali di tutti gli italiani. Il tutto, rispettando la volontà principale di TIM di accompagnare l’Italia verso una innovazione tecnologica più sostenibile.

Il Consiglio di Amministrazione TIM per il 2021-2023: confermati Salvatore Rossi come presidente e Luigi Gubitosi come AD

[p] Oltre alla conferma della presidenza di Salvatore Rossi, il Cda TIM ha riconfermato l’AD Luigi Gubitosi per poi procedere all’accertamento dei requisiti d’indipendenza dei Consiglieri Paolo Boccardelli, Paola Bonomo, Paola Camagni, Maurizio Carli, Luca De Meo, Cristiana Falcone, Federico Ferro Luzzi, Marella Moretti, Ilaria Romagnoli e Paola Sapienza. I Consiglieri sono poi entrati nei nuovi Comitati costituiti per il triennio 2021-2023 come segue:

  • Comitato per il controllo e rischi: Boccardelli, Bonomo, Ferro Luzzi, Moretti e Romagnoli.
  • Comitato per le nomine e la remunerazione: Bonomo, Camagni, Carli, De Meo e Sapienza.
  • Comitato per le parti correlate: Boccardelli, Carli, Falcone, Moretti e Romagnoli.
  • Comitato sostenibilità composto: Camagni, Falcone, Ferro Luzzi, Rossi e Sapienza.

A quest’ultimo riguardo l’idea è stata quella di rimettere al Consiglio nel suo plenum la discussione sulle scelte strategiche, creando viceversa un comitato specializzato sul fronte della sostenibilità ambientale, sociale e di governance (ESG). La nomina dei rispettivi presidenti sarà decisa da ciascun Comitato nella prima riunione utile.

Confermato anche come Dirigente alla redazione dei documenti contabili di TIM Giovanni Ronca in qualità di Chief Financial Officer e Agostino Nuzzolo in qualità di Segretario del Consiglio di Amministrazione. Il Cda TIM ha anche confermato il Sindaco Doro come componente dell’Organismo di Vigilanza ex D.Lgs. 231/2021.

Riproduzione riservata © 2021 - EFO

ultimo aggiornamento: 12-04-2021


Voli in jet privato: alla scoperta delle tratte più gettonate tra le aziende

Flotta aziendale, la gestione è digitale con CartissimaQ8