Direttore: Alessandro Plateroti

(Adnkronos) – Konstantin Koltsov, compagno della tennista bielorussa Aryna Sabalenka, è morto all'età di 42 anni. Koltsov un ex giocatore di hockey sul ghiaccio che ha giocato in Nhl per i Pittsburgh Penguins, era una presenza regolare a sostegno di Sabalenka ai tornei.  Si trovava a Miami quando è morto, e il dipartimento di polizia di Miami-Dade ha dichiarato in un comunicato: "Secondo gli investigatori, lunedì 18 marzo 2024, intorno alle 00:39, la polizia di Bal Harbour e i vigili del fuoco sono stati inviati al St. Regis Bal Harbour Resort. Il Dipartimento di Polizia di Miami-Dade, Ufficio Omicidi, ha risposto e ha preso in carico le indagini sull'apparente suicidio del signor Konstantin Koltsov". La numero due del tennis mondiale femminile ha spesso citato Koltsov sui social media in immagini e messaggi.  La morte di Koltsov è stata annunciata dalla squadra russa di hockey su ghiaccio Salavat Yulaev dell'Ufa, di cui Koltsov era vice allenatore. Un comunicato apparso sul sito del club recita: "È con profondo dolore che vi informiamo che l'allenatore di Salavat Yulaev, Konstantin Koltsov, è morto. Era una persona forte e allegra, era amato e rispettato da giocatori, colleghi e tifosi. Konstantin Evgenievich è entrato per sempre nella storia del nostro club. Koltsov ha vinto il campionato russo e la Coppa Gagarin come parte di Salavat Yulaev e ha fatto un ottimo lavoro nello staff tecnico della squadra. Il club di hockey Salavat Yulaev esprime le sue condoglianze alla famiglia e agli amici di Konstantin Evgenievich Koltsov". Koltsov ha rappresentato la Bielorussia alle Olimpiadi invernali del 2002 e del 2010 ed è stato anche allenatore della squadra nazionale. Una dichiarazione sul sito web della federazione recita: "La Federazione bielorussa di hockey esprime le sue più sentite condoglianze alla famiglia, agli amici e a tutti coloro che conoscevano e lavoravano con Konstantin Evgenievich". Anche i Pittsburgh Penguins hanno reso omaggio, affermando in una dichiarazione sul loro sito web: "I Penguins porgono le loro più sentite condoglianze alla famiglia e agli amici dell'ex attaccante dei Penguins, Konstantin Koltsov. Il nativo della Bielorussia è stato la scelta del primo turno dei Penguins nel draft del 1999 ed è stato con la squadra dal 2003 al 2006, giocando 144 partite di Nhl". Le immagini hanno mostrato i tributi a Koltsov fuori dall'Ufa Arena posati dai fan di Salavat Yulaev. Sabalenka, che ha vinto il suo secondo titolo del Grande Slam agli Australian Open a gennaio, è a Miami e dovrebbe giocare la sua prima partita al Miami Open più tardi questa settimana, anche se la sua partecipazione ora è in serio dubbio. È la seconda tragedia che colpisce la 25enne bielorussa, il cui padre Sergey, anche lui ex giocatore di hockey sul ghiaccio, è morto nel 2019 all'età di 43 anni. La vittoria di Sabalenka agli Australian Open ha realizzato il sogno che condivideva con suo padre di vincere due titoli Slam all'età di 25 anni e, parlando a Melbourne, ha detto: "È stato davvero importante. Ovviamente lui è la mia più grande motivazione. È stato tutto per me".  —[email protected] (Web Info)

Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram
Clicca qui per iscriverti alla Newsletter
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook

Riproduzione riservata © 2024 - EFO

adnkronos ultimora

ultimo aggiornamento: 20-03-2024


Bari, ipotesi scioglimento Comune per intrecci mafia-politica. Il sindaco Decaro: “Atto di guerra”

Russia: “Francia manda 2000 soldati in Ucraina”. Parigi: “Fake news”