Direttore: Alessandro Plateroti

(Adnkronos) – Mentre infuria la guerra in Ucraina, un importante rimpasto ha coinvolto la leadership militare delle Russia, con la nomina di Andrey Belousov a capo della Difesa al posto al posto di Sergei Shoigu. "Sul campo di battaglia oggi vince colui che è più aperto all'innovazione. Pertanto, in questa fase, il presidente ha deciso che un civile sarà a capo del ministero della Difesa", ha detto il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov spiegando la decisione del presidente russo Vladimir Putin. Lo ha riferito l'agenzia di stampa Tass. La scelta di Belousov, vice primo ministro e consigliere economico di lunga data di Putin, ha allontanato dal governo russo il precedente ministro della Difesa Sergei Shoigu, nominato ora capo del Consiglio di sicurezza.  Il lungo 'regno' di Shoigu è stato segnato da continue accuse di inefficienza, sprechi e corruzione, elementi emersi con maggiore chiarezza dopo l'attacco contro Kiev. Alcune settimane fa, uno dei vice di Shoigu, Timur Ivanov, è stato arrestato con l'accusa di corruzione. Gli osservatori avevano interpretato la decisione come un segno di lotte di potere all’interno dell’apparato militare e di sicurezza russo. Peskov ha evidenziato l'importanza del processo di integrazione dell'industria militare nel sistema economico del paese per adeguarsi in maniera più rapida e funzionale alle dinamiche in continua evoluzione.  —internazionale/[email protected] (Web Info)

Riproduzione riservata © 2024 - EFO

adnkronos ultimora

ultimo aggiornamento: 13-05-2024


Italia spaccata in due tra temporali e caldo africano: le previsioni meteo

Al Salone del Libro presentato il volume con le opere d’arte Inps in Piemonte