Direttore: Alessandro Plateroti

(Adnkronos) – I due carabinieri, immortalati in un video diventato virale mentre colpiscono a pugni e schiaffi un ragazzo per farlo entrare sull'auto di servizio a Modena, ''sono stati temporaneamente reimpiegati in altri incarichi'', nelle ''more degli approfondimenti dell’intera vicenda''. Lo comunicano i Carabinieri, sottolineando che il ''materiale multimediale è stato acquisito dai Carabinieri di Modena e trasmesso alla Procura della Repubblica per le valutazioni di competenza''.  L'intervento risale a ieri mattina quando i Carabinieri del Radiomobile di Modena sono intervenuti in largo Garibaldi, ''ove un uomo di nazionalità imprecisata sostava nei pressi dell’ingresso del teatro Storchi con circospezione. L’uomo nell’occasione si è rifiutato di fornire le generalità e di esibire alcun documento, costringendo gli operanti ad accompagnarlo in caserma per le operazioni di fotosegnalamento e il conseguente arresto per resistenza a pubblico ufficiale e danneggiamento''. ''Nel corso dell’intervento, l’uomo ha infatti colpito ripetutamente l’autovettura di servizio. A seguito del rito direttissimo, con convalida dell’arresto, l’uomo è stato rimesso in libertà in attesa della successiva udienza''. —[email protected] (Web Info)

Riproduzione riservata © 2024 - EFO

adnkronos ultimora

ultimo aggiornamento: 14-03-2024


TikTok al bando, non solo Usa: ecco i Paesi dove è già vietato o con restrizioni

Chef Rubio: “GoFundMe ha chiuso le mie raccolte fondi, dice che finanzio il terrorismo”