Per chi ha bisogno di liquidità, e cerca di orientarsi tra proposte e offerte, il rischio di imbattersi in interlocutori poco trasparenti è sempre dietro l’angolo

In generale, per districarsi adeguatamente e offrire ai lettori un quadro chiaro e attendibile, facciamo chiarezza sulle “spese anticipate” addebitate a chi chiede un prestito.

È  importante tenere  conto delle spese anticipate prima di sottoscrivere un impegno di finanziamento. Si tratta di costi aggiuntivi che possono essere raggruppati in due categorie:

  • Spese di istruttoria legate all’apertura e alla gestione della pratica;
  • Commissioni che possono essere applicate da agenti e intermediari.

Se è vero che si tratta di spese lecite e reali, è importante sapere che questi oneri aggiuntivi vengono conteggiati nei costi del finanziamento e inclusi nelle rate mensili. Ogni richiesta di pagamento in anticipo per ottenere un prestito deve quindi essere guardata con sospetto e approfondita.

economiafinanzaonline.it

C’è però una buona notizia per chi si sta guardando intorno in cerca di un finanziamento che sia allo stesso tempo vantaggioso e limpido nelle condizioni. Si tratta dell’Offerta Zero Spese, un prestito che cancella di fatto tutte le spese anticipate e accessorie con una sola eccezione: l’imposta di bollo di 18 euro obbligatoria per legge. Con l’Offerta Zero Spese otterrai un prestito dalle condizioni chiare e trasparenti che azzera  spese di istruttoria e commissioni.

Riservata a lavoratori dipendenti e pensionati, l’offerta Zero Spese ha anche altri punti di forza:

  • flessibilità, puoi richiedere fino a 75.000 euro a tasso fisso;
  • sostenibilità, l’importo della rata è sempre commisurato alle capacità di spesa del cliente e non supera mai il 20% del reddito mensile;
  • praticità, i pagamenti mensili sono detratti automaticamente dallo stipendio (o dalla pensione), cancellando il rischio di ritardi o insoluti;
  • polizza sempre inclusa contro ogni rischio;
  • niente garanti né ipoteche, basta la garanzia offerta dallo stipendio.

L’Offerta Zero Spese può essere sottoscritta presso tutti gli uffici Prestiter in Italia, oppure online, sfruttando i vantaggi della firma digitale. Il nuovo upgrade tecnologico consente infatti di regalarsi tutti i benefici di un finanziamento vantaggioso e trasparente anche restando comodamente a casa, così da rispettare gli obblighi del distanziamento sociale e aiutare l’ambiente, riducendo le emissioni legate agli spostamenti e sprechi di carta inutili.


Alitalia, quali sono le soluzioni studiate dal Governo e dai ministri competenti

Federico Lazzerini, storia di un imprenditore che si è fatto da sé