Direttore: Alessandro Plateroti

(Adnkronos) – “Dobbiamo lavorare sulla sensibilizzazione e sul coinvolgimento di tutte le fasce di età, sociali e di reddito”. Così Andrea Orlandini, rappresentante Aixia e ricercatore senior Cnr, in occasione del XVIII Convegno Nazionale Asstra, in corso a Roma.  “Secondo il comparto accademico – ha detto Orlandini – nel campo della mobilità pubblica sarebbe utile creare filiere di trasferimento tecnologico dotate di meccanismi che colleghino le esigenze di mercato, aziendali e dei cittadini”. “Il contesto – ha sottolineato Orlandini – del trasporto pubblico, oltre a tenere il passo con l’evoluzione tecnologica, in particolare con l’AI, deve modificare ambienti e compiti”.  “Inoltre – ha ribadito Orlandini – un aspetto da non trascurare è quello del retaggio culturale”. “Negli Stati Uniti – ha precisato Orlandini – sono sempre più diffusi i veicoli a guida autonoma, come taxi o metro”. “Dobbiamo – ha concluso l’esperto – educare la cittadinanza ad accettare e accogliere queste nuove applicazioni nel campo della mobilità pubblica”, ha concluso. —[email protected] (Web Info)

Riproduzione riservata © 2024 - EFO

adnkronos ultimora

ultimo aggiornamento: 16-04-2024


Trasporti, Poledrini (Arst Cagliari): “I Territori colgano la sfida di adottare nuove tecnologie”

Atp Barcellona, Nadal sfida l’azzurro Cobolli: dove vedere il match in tv, orario