Brexit, tutte le novità sull'uscita dell'Inghilterra dall'Europa

Brexit, tutte le novità sull’uscita dell’Inghilterra dall’Europa

Il divorzio più famoso d’Europa, la Brexit, dovrebbe essere effettivo già da giugno. All’inizio dell’estate i rapporti tra Londra e Bruxelles cambieranno. Vediamo come.

La data fissata per il definitivo inizio della Brexit è il mese di giugno. Infatti proprio in questo mese prenderà il via una nuova tornata di colloqui tra i potenti di Europa e regno Unito. L’obiettivo è quello di fissare in modo definitivo tutte le clausole della Brexit e per rendere definitivamente effettiva l’uscita dell’isola inglese dalla zona di influenza europea.

I mesi di blocco provocati dal Coronavirus hanno solo messo in pausa la serie di passaggi che conducono al divorzio tra Regno Unito ed Europa e ora, quando l’emergenza sembra rientrata, le attività riprendono più velocemente di prima. Bisognerà quindi tornare a fare i conti con la Brexit e con tutte le novità che deriveranno da questo grande cambiamento. Vediamo di capire quali sono.

Cosa cambierà

Con la fine di giugno prenderanno il via definitivo tutte le modifiche connesse con l’uscita dell’Inghilterra dall’Eurozona. A riportare le prime indiscrezione su questa fase della Brexit è stata l’agenzia di stampa Reuters, secondo cui a breve dovrebbero emergere novità relative ai negoziati tra Bruxelles e Londra. Infatti con le riunioni del mese di giugno si vuole mettere la parola fine alla situazione di stallo.

I rappresentanti delle due parti dovranno trovare un’intesa, soprattutto su argomenti come l’andamento delle relazioni economiche una volta concluse le operazioni di divorzio. Tra e personalità che hanno preso parte ai tavoli sulla Brexit possiamo trovare il presidente del Consiglio europeo Charles Michael, della Commissione Ursula von der Leyen, e ovviamente il primo ministro Boris Johnson.

Puzzle Europa e Brexit
Fonte foto: https://pixabay.com/it/illustrations/brexit-puzzle-dell-unione-europea-2070857/

In ogni caso secondo le indiscrezioni per ora si è riusciti solo a fare il punto sui progressi effettuati, ma la strada sembra ormai essere in discesa.

L’avanzata della Brexit

Lo scorso anno la Gran Bretagna è ufficialmente uscita dall’Europa e ha effettivamente preso il via la Brexit. Questo cambiamento è arrivato dopo circa due anni di negoziati tra gli esponenti della politica inglese e i vertici europei.

I problemi e gli accordi però non sono per nulla finiti. Anche se l’Inghilterra è ufficialmente uscita la transizione non può assolutamente dirsi conclusa. Ora Londra e Bruxelles devono trovare un accordo per definire i rapporti commerciali, visto che non potranno essere gli stessi del pre-Brexit.

Nel caso in cui non venga trovato un punto d’incontro si potrebbe estendere il periodo di transizione, anche se il governo inglese non sembra molto favorevole, nonostante il rallentamento dovuto al Coronavirus.

Perciò, vista la situazione e l’incertezza che serpeggia in Europa, i colloqui sulla Brexit acquistano ancor più importanza, anche se probabilmente non porteranno, almeno per ora, cambiamenti radicali.

Fonte foto:
https://pixabay.com/it/illustrations/brexit-puzzle-dell-unione-europea-2070857/

Ultimo aggiornamento: 19-06-2020