Dopo la breve crisi legata alla pandemia di Covid-19 il trend del mercato immobiliare di New York torna positivo, mostrando segnali importanti di crescita e offrendo nuove opportunità agli investitori.

Tra i principali distretti che stanno evidenziando un andamento in rialzo ci sono Manhattan e Brooklyn, zone ideali per trovare ottimi investimenti immobiliari in questo momento.

grattacieli new york
Fonte foto: https://pixabay.com/it/photos/architettura-citt%c3%a0-panorama-3067449/

L’analisi del mercato immobiliare di New York secondo gli esperti

In questo scenario si inserisce reisol, società specializzata nella consulenza per la compravendita di immobili commerciali e residenziali a New York e Milano, il cui successo dimostra come Manhattan sia in assoluto la zona che sta attraendo il maggior numero di investitori. La domanda di immobili, infatti, ha cominciato a salire già a partire da ottobre 2020, con una progressione costante del numero di acquisti realizzati nel periodo agosto/ottobre.

Da febbraio di quest’anno il mercato degli immobili a Manhattan ha subito una forte accelerazione, passando da 551 compravendite di agosto 2020 a 1120 contratti sottoscritti a febbraio 2021. Il trend si è mantenuto anche nei mesi successivi, con 1365 contratti registrati a marzo, 1352 compravendite ad aprile e 1280 operazioni effettuate a maggio del 2021, con una media giornaliera di 75 giorni per quanto riguarda la permanenza dell’immobile sul mercato.

Anche Brooklyn ha mostrato un deciso recupero del settore immobiliare dopo la fase peggiore dell’emergenza sanitaria, con una permanenza delle abitazioni sul mercato di appena 56 giorni, a dimostrazione dell’elevata richiesta da parte degli investitori e del momento positivo attraversato dal comparto. Le preferenze degli acquirenti si stanno concentrando su alcune tipologie specifiche di immobili, infatti a Brooklyn la domanda è significativa per le residenze unifamiliari, gli appartamenti in condo building con servizi annessi e quelli in multifamily fino a 10 unità abitative.

Investire in immobili a New York: perché oggi è una scelta conveniente?

I motivi che stanno trainando gli investimenti immobiliari a New York sono diversi, oltre ovviamente al fascino della Grande Mela e alle dinamiche che da sempre rendono questa metropoli degli Stati Uniti uno dei mercati più interessanti nell’ambito del real estate. Innanzitutto bisogna considerare l’alto tasso di sconto registrato sui contratti sottoscritti negli ultimi mesi, con un livello che non si vedeva da molto tempo, soprattutto per le abitazioni localizzate nella zona di Manhattan.

Distretto tra i più ambiti per investire in immobili nella città di New York, le compravendite sono in genere sempre avvenute a valori molto prossimi al prezzo di richiesta di partenza, con pochissimo margine per la contrattazione. Oggi, invece, è possibile usufruire di una maggiore flessibilità nella proposta di un’offerta competitiva, con un tasso medio di sconto per i contratti immobiliari a Manhattan del 7% rilevato durante il mese di maggio.

Il livello di sconto è stato anche superiore per gli immobili di lusso, specialmente per le abitazioni con un valore di mercato al di sopra dei 4 milioni, sui quali il vantaggio economico rispetto al passato si sta dimostrando notevole. L’alta domanda sta sostenendo anche l’edilizia per il settore prime, con la costruzione proprio a Manhattan di residenze luxury innovative in confronto ai vecchi standard, con aree comuni, più attenzione alla bioedilizia, al wellness, alla domotica e ai servizi ritenuti indispensabili, come il concierge e le commodities condivise ad uso comune.

Cosa bisogna sapere prima di acquistare un immobile a New York

L’acquisto di un immobile a NYC non è un’operazione semplice, a partire dalle profonde differenze che esistono con il mercato immobiliare italiano ed europeo. Prima di tutto bisogna informarsi in modo accurato per quanto riguarda le condizioni fiscali, per essere consapevoli in merito alla tassazione e alle varie soluzioni disponibili. Inoltre è necessario pianificare gli obiettivi dell’investimento, tenendo conto dei risultati che si vogliono ottenere, dell’orizzonte temporale dell’operazione e del budget a disposizione.

A questo punto bisogna iniziare la ricerca dell’immobile giusto, considerando la vastità della città statunitense e la struttura articolata del settore immobiliare newyorchese. Scegliere l’abitazione sbagliata può rivelarsi una decisione estremamente penalizzante dal punto di vista economico e non solo, non soltanto per quanto concerne il ritorno dell’operazione, ma anche per i vincoli e restrizioni previsti per le diverse tipologie di immobili presenti a New York.

La soluzione migliore è senza dubbio rivolgersi a un consulente esperto, un professionista altamente qualificato in grado di fornire supporto e orientamento in tutte le fasi dell’investimento. Ciò garantisce importanti vantaggi per la protezione dai rischi e la massimizzazione dell’operazione, per individuare le opzioni più adatte alle proprie esigenze e realizzare investimenti intelligenti e sostenibili, in linea con i propri obiettivi di breve e lungo termine.

audio

ultimo aggiornamento: 23-07-2021


TIM, previsioni di crescita confermate per il 2022-2023

Prestiti personali, ecco come funzionano