Le richieste di mutuo stanno subendo una nuova impennata, nonostante i tassi d’interesse siano aumentati in questo secondo trimestre del 2022.

In realtà, non c’è stata nessuna sorpresa, perché raggiunti i minimi storici nel periodo post pandemia, si sapeva che prima o poi i prezzi sarebbero tornati a salire. Fortunatamente però, i tassi sono ancora convenienti se confrontati a quelli di qualche anno fa e quello attuale rimane dunque un ottimo periodo per chiedere un mutuo.

D’altronde, ad oggi disponiamo di strumenti e soluzioni che consentono di risparmiare notevolmente e trovare in modo molto più semplice l’offerta più vantaggiosa per le proprie esigenze. Vediamo allora insieme come riuscirci e quali sono i tassi che attualmente risultano più interessanti.

casa denaro soldi

I comparatori online: utile strumento per confrontare le offerte di mutuo

Il primo passo da compiere per trovare la proposta di finanziamento più vantaggiosa del momento, si sa, è quello di confrontare i mutui on line utilizzando un comparatore come Segugio.it. Ormai la maggior parte dei consumatori sfrutta questa risorsa, in quanto completamente gratuita e decisamente comoda. I comparatori online, infatti, permettono di trovare in pochi minuti tutte le offerte di mutuo delle migliori banche, confrontando in un unico posto i vari tassi d’interesse applicati. Basta inserire alcune informazioni di base ed il gioco è fatto: in men che non si dica si può trovare l’opzione più conveniente per le proprie esigenze e si tratta sicuramente di un’opportunità della quale approfittare.

I mutui online sono sempre più convenienti

Se come abbiamo accennato i tassi d’interesse sono leggermente aumentati in questo secondo trimestre del 2022, è doveroso precisare che i mutui online rimangono ancora oggi estremamente convenienti, molto più di quelli tradizionali. Parliamo dunque dei finanziamenti che vengono concessi dagli istituti di credito o dalle finanziarie che operano esclusivamente via web e che spesso non hanno sportelli fisici sul territorio.

La convenienza, in questo caso, deriva proprio dal fatto che le banche online hanno delle spese di gestione inferiori da sostenere, proprio perché operano esclusivamente da remoto. Ciò non significa però che siano soluzioni meno affidabili e ormai questo è stato compreso dagli italiani, sempre più propensi a richiedere ed aprire un mutuo online piuttosto che mediante le modalità tradizionali.

Richieste di mutuo in aumento nel 2022

Secondo l’Osservatorio Mutui di Segugio.it, le richieste di questo tipo di finanziamento sono aumentate nel 2022: dall’inizio dell’anno è stata registrata una vera e propria impennata. Nonostante i tassi d’interesse siano dunque aumentati leggermente rispetto all’anno precedente, gli italiani sembrano ancora intenzionati ad investire nell’acquisto di immobili e questo è un dato sicuramente positivo.

A spingere le richieste di mutuo, d’altronde, sono anche gli incentivi e le agevolazioni promosse dal Governo, come ad esempio quella riservata agli under 36 che acquistano la prima casa. In tal caso, non solo si può accedere al fondo di garanzia, ma è possibile anche, almeno fino al 31 dicembre 2022, ottenere degli importanti sgravi a livello di imposte. Quello attuale, dunque, si conferma un ottimo momento per accendere un mutuo, soprattutto se lo si fa attraverso i canali online.

Riproduzione riservata © 2022 - EFO

ultimo aggiornamento: 18-05-2022


Bandi PNRR: come accedere ai finanziamenti europei

Il legame tra Bitcoin e Timothy May