Direttore: Alessandro Plateroti

(Adnkronos) – “La mobilità del futuro, per noi di Pirelli, deve essere innanzitutto sicura, pulita, inclusiva ed efficiente. Il contributo delle aziende si esplica in una capacità di innovare e portare tecnologia”. Così Filippo Bettini, Sustainability Senior Advisor di Pirelli, intervenendo all’appuntamento di Adnkronos Q&A ‘Le nuove strade della sostenibilità’ presso il Palazzo dell’Informazione. "Noi produciamo pneumatici – continua Bettini – e il pneumatico è l'evoluzione di un'invenzione che è tra le più vecchie del mondo, perché la ruota è stata inventata 3 mila anni fa ma da 100 anni è di gomma e, speriamo, continui ad esserlo anche nel prossimo futuro". Ma lo pneumatico va soprattutto a rispondere a "una domanda di mobilità che nel quindicennio 2015 – 2030 crescerà certamente almeno del 40% nei paesi già sviluppati. Abbiamo 700 milioni di persone che usciranno dalla soglia della povertà nei prossimi anni, e vorranno girare, muoversi, perché la mobilità è la prima espressione della libertà a cui tutti noi aspiriamo". Nella mobilità, per “Pirelli la sicurezza è al primo posto – spiega Bettini – Perché oggi ci sono all'anno un 1,2 milioni di morti sulla strada a livello mondiale e l'incidentalità è la prima causa di morte della popolazione tra i 15 e i 25 anni al mondo”. Inoltre “la gestione del crash, del post-crash, drena dal 2 al 5% del prodotto interno lordo di tutti i paesi, sia quelli evoluti che quelli meno evoluti”. Per uno sviluppo “sostenibile sono necessarie la regolamentazione e l'innovazione". Certamente oggi "l'elettrico è la soluzione predominante rispetto alla quale – illustra – noi ci siamo attrezzati per produrre pneumatici che siano pensati per vetture elettriche, quindi in grado di reggere un peso che è del 30% superiore rispetto a quello di un'auto con motore a combustione interna". Ma anche "in grado di reggere l’accelerazione che è propria del veicolo elettrico con una rumorosità minimizzata per l’impatto acustico" e contribuendo "da ultimo a una maggiore autonomia della batteria”. Il tutto considerando l’impatto ambientale. “Nel 2023 abbiamo lanciato un primo pneumatico che utilizza il 55% di materiali o rinnovabili o riciclabili. L’obiettivo- conclude Bettini – è di arrivare al 2030 con prodotti che abbiano l'80%" di componente rinnovabile o riciclabile. —[email protected] (Web Info)

Riproduzione riservata © 2024 - EFO

adnkronos ultimora

ultimo aggiornamento: 16-04-2024


Atp Barcellona, Rublev perde la partita e la testa – Video

Atp Barcellona, Nadal torna e batte Cobolli al primo turno