Le carte prepagate per minori sono una delle migliori soluzioni per permettere ai ragazzi di usare denaro in totale sicurezza, anche all’estero. Ecco come scegliere l’offerta migliore.

Le carte prepagate per minorenni fanno parte della categoria delle carte prepagate e, proprio per questo motivo, sono quasi del tutto simili. Come possiamo immaginare la principale caratteristica delle carte prepagate per minorenni riguarda i destinatari del servizio, ovvero i ragazzi con meno di 18 anni.

In ogni caso esistono delle società che prevedono ulteriori limitazioni per la fascia di età dei propri utenti, per esempio con carte che possono essere utilizzate solo da chi ha più di 14 anni. Altre enti che emettono questi servizi però rilasciano carte prepagate anche per bambini dagli 11 anni in su. Ma vediamo di capire quali sono le caratteristiche delle carte prepagate per minorenni e quali sono le migliori presenti sul mercato.

Caratteristiche delle carte prepagate per minorenni

Una delle principali specifiche legate alle carte prepagate per minorenni riguarda sicuramente i costi di emissione e gestione. In generale questi due aspetti sono molto economici e in alcuni casi pari a zero.

In altri casi le carte prepagate prevedono il pagamento di una commissione per precise operazioni. Ad esempio i prelievi da sportelli bancari differenti dall’istituto emittente o i prelievi all’estero.

Questo perché le carte prepagate per minorenni, generalmente, vengono emesse per permettere ai minori di eseguire operazioni quando si trovano lontano da casa.

Molto spesso vengono per i viaggi studio o per le vacanze. Infine, una terza caratteristica comune a quasi tutte le prepagate per minorenni, è la possibilità di gestione tramite applicazione e sito web.

Questo aspetto delle carte prepagate per minorenni, permette una gestione più facile da parte del ragazzo. Inoltre, dettaglio non trascurabile, offrono una maggiore possibilità di controllo da parte dei genitori.

Funzionalità

Come abbiamo già detto le carte prepagate per minorenni non sono altro che un sottogruppo delle carte prepagate. Per questo motivo hanno molte funzioni simili alle normali carte prepagate. Vediamo le principali operazioni che i minori possono eseguire. In generale abbiamo:

  • Acquisto
  • Prelievo
  • Ricezione di denaro attraverso ricariche o bonifici

Se invece parliamo di acquisti e prelievi le carte prepagate per minori funzionano esattamente come le carte di credito, con l’unica differenza. Infatti non si possono eseguire operazioni che superino la cifra residua che c’è sulla carta.

Quasi tutte le carte prepagate per minorenni sono abilitate per le operazioni all’estero, grazie al fatto che impiegano i circuiti di pagamento più utilizzati. In ogni caso è sempre meglio verificare se questa specifica possibilità sia presente per il tipo di carta che si è scelto. Questo perché alcune carte per minori potrebbero prevedere delle limitazioni.

Ovviamente però con queste carte prepagate si può ricevere denaro, attraverso ricarica o bonifico, ma solo se le carte sono dotate di IBAN. Inoltre, le carte più evolute consentono di eseguire pagamenti contactless. Al di sotto della cifra di 25 euro non verrà richiesto il codice pin.

Le migliori carte prepagate per minorenni

Tutti i principali istituti di credito possono offrire servizi dedicati alle carte prepagate per minorenni. Vediamo di capire nello specifico quali sono e che caratteristiche hanno:

  • HYPE Start – è una carta prepagata disponibile per ragazzi dai 12 anni in su. Può essere richiesta gratuitamente e direttamente online, non ha canone annuo o costi di emissione. È possibile ricaricare la carta prepagata HYPE tramite bonifico bancario, in contanti o ricevendo denaro in contanti. I prelievi sono gratuiti in tutto il mondo e non hanno commissioni. C’è un limite di spesa giornaliero fissato a 2.500 euro e uno di prelievo di 250 euro. Inoltre è possibile gestire tutte le funzionalità della carta tramite l’App dedicata, dove si possono eseguire anche i bonifici.
  • ViaBuy – questa carta prepagata per minorenni si può richiedere con un versamento una tantum di 69,90 euro. Il un canone annuo è di 19,90 ed è possibile ricaricare la carta gratuitamente con bonifici, versamenti in contanti o un’altra carta di credito. I prelievi hanno un costo fisso di 5 euro presso tutti gli sportelli. Mentre tutti i movimenti effettuati tramite l’applicazione sono gratuiti e possono essere controllati. È anche possibile eseguire bonifici SEPA. Il limite di spesa è fissato a 2.400 euro al giorno, quello di prelievo a 240 euro.
  • Postepay Junior – è la carta prepagata per minorenni offerta da Poste Italiane, ha un costo di emissione di 5 euro e nessun canone annuo. I costi di ricarica sono variabili. 1 euro presso uno sportello delle Poste, 2 euro se si usa un bancomat e 3 euro dallo sportello di un’altra banca. È previsto un costo, pari ad 1 euro, per i prelievi in contanti, da sportelli Poste e da altri sportelli bancari. I limiti invece sono fissati a 150 euro per la spesa giornaliera e 150 euro per il prelievo.
Portafoglio e carte di credito
  • Superflash – questa è la carta prepagata dedicata ai minorenni di IntesaSanpaolo. Prevede un canone di 26,90 euro e nessun costo di emissione. I prelievi sono gratuiti presso gli sportelli della filiale e hanno un costo di 2 euro presso altri bancomat. I costi di ricarica sono variabili a seconda della modalità che si desidera utilizzare. 1 euro per versamenti in contanti o via internet, 2,50 euro tramite addebito in conto corrente e 2 euro con ATM abilitato. Il limite di prelievo è di 500 euro al giorno.
  • UnicreditCard Click – si tratta della carta prepagata per minorenni di Unicredit per i ragazzi dai 14 anni in su. Ha un costo di emissione di 10 euro e nessun canone annuale e si può richiedere presso qualsiasi filiale del gruppo Unicredit. Si può ricaricare in filiale pagando 3 euro e agli sportelli al costo di 1 euro. Il limite di spesa giornaliero è di 5.000 euro, mentre quello di prelievo è di 750. Se si preleva da uno sportello Unicredit non ci sono costi. Se invece si utilizzano sportelli di altre banche il costo è di 2 euro.
  • IoStudio Postepay – è l’unica tra le carte prepagate per minorenni senza genitori. Può essere richiesta da tutti gli studenti regolarmente iscritti al primo anno di scuola superiore. Infatti proprio a loro viene consegnata la carta IoStudio che, un volta attivata, può essere utilizzata come una PostePay. È l’unica carta prepagata che può essere concessa senza la firma di un genitore o del tutore. Non ha né un canone di emissione, né un canone annuale, prevede costi di prelievo di 1 euro e nessun costo di utilizzo. Ha un limite di spesa e di prelievo di 999 euro.

I vantaggi offerti

Tra i vantaggi offerti da questa tipologia di carte prepagate possiamo sicuramente trovare la maggiore sicurezza rispetto all’uso dei contanti.

Nel caso di spostamenti come gite scolastiche o vacanze, i minori avranno a disposizione una somma di denaro. Ovviamente questa sarà più o meno alta a seconda della carta.

Quindi le probabilità di subire furti o di smarrire i contanti si abbassano notevolmente. In secondo luogo i movimenti e le operazioni che si possono effettuare con la carta prepagata sono monitorate dall’applicazione. In questo modo i genitori possono tenere d’occhio le spese e i movimenti, grazie anche al servizio di allerta via SMS.

Infine la possibilità data ai minori di gestire i propri risparmi senza dover aprire un conto corrente. I ragazzi possono quindi responsabilizzarsi rispetto all’uso e al valore del denaro e, contemporaneamente, sono tenuti sotto controllo in caso di necessità.

Limitazioni di utilizzo e controllo per i genitori

Come abbiamo anticipato ci sono delle limitazioni all’utilizzo delle carte prepagate per minorenni. Le principali permettono ai genitori di tenere sotto controllo i movimenti eseguiti dai ragazzi.

Solitamente questo tipo di carte ha un plafond inferiore a quello delle normali carte di credito. I limiti però riguardano sia il totale dei movimenti fatti durante l’anno, che quelli giornalieri, con alcune differenze tra prelievi e pagamenti.

Questi aspetti costituiscono ulteriori strumenti di controllo per i genitori. In alcuni casi è anche possibile richiedere ulteriori limiti all’utilizzo delle carte. Questa funzione però non è disponibile per tutte le carte prepagate destinate ai minorenni.

Fonte foto:
https://pixabay.com/it/photos/carte-di-credito-atm-carta-cash-163900/


Risparmiare sulla spesa, alcune semplici mosse per non buttare denaro

Cessione del Quinto: tutto quello che c’è da sapere