Direttore: Alessandro Plateroti

La rivelazione che il tasso Euribor, un pilastro del sistema finanziario europeo, è stato manipolato da un cartello di banche tra il 2005 e il 2008 ha scosso il mondo della finanza, lasciando una lunga ombra sulle vite economiche di milioni di consumatori.

Questo tasso di interesse, cruciale per determinare il costo di mutui, leasing e altri finanziamenti, è stato artificialmente gonfiato provocando un aumento ingiusto degli oneri finanziari per i mutuatari, così come individuato dalla Commissione Europea nel 2013 e sanzionato dalla sentenza della Corte di Cassazione N.34889/2023

Le Conseguenze per i Consumatori

La manipolazione del tasso Euribor ha avuto un impatto diretto e tangibile sui consumatori, con molti che si sono trovati a pagare rate di mutuo significativamente più alte di quanto avrebbero dovuto. Per un prestito di 100.000€ si calcola che l’eventuale rimborso per interessi non dovuti possa ammontare a 6.000€. Ovviamente l’aumento dei tassi variabili sui mutui  non solo ha messo sotto pressione i bilanci familiari ma ha anche ridotto la capacità di spesa e di risparmio di numerosi nuclei familiari, con ripercussioni a lungo termine sulla loro stabilità finanziaria.

Bandiere Unione Europea

Gli effetti della sentenza e la battaglia legale per il risarcimento

In risposta a questa ingiustizia, consumatori e associazioni dei consumatori si preparano ad avviare una serie di cause legali contro le banche coinvolte nella manipolazione dell’Euribor, ma anche nei confronti di quelle non direttamente coinvolte nel cartello, così come stabilito dalla sentenza della Cassazione. 

Gli effetti della sentenza sono molteplici e di vasta portata. 

  • Innanzitutto, ha stabilito un precedente legale che rafforza la tutela dei consumatori nel settore finanziario, confermando che le pratiche di manipolazione dei tassi di interesse non solo violano le normative antitrust, ma hanno anche ripercussioni concrete sui contratti finanziari a valle. Questo principio implica che i contratti basati su un tasso Euribor manipolato possono essere considerati non conformi, aprendo la strada a possibili risarcimenti per i consumatori danneggiati.
  • La sentenza ha enfatizzato l’importanza della decisione del 2013 della Commissione Antitrust Europea, che aveva già accertato l’intesa manipolativa, riconoscendola come “prova privilegiata” dell’illiceità dell’accordo tra le banche. Ciò significa che i mutuatari non devono necessariamente dimostrare la partecipazione diretta della loro banca nel cartello per rivendicare un risarcimento, ma possono affidarsi alla decisione della Commissione come base per il loro reclamo.
  • Infine, un altro effetto significativo della sentenza riguarda la prescrizione dei termini per avviare azioni legali contro le banche. Con la conferma che i contratti influenzati dalla manipolazione dell’Euribor possono essere soggetti a ricalcolo o addirittura dichiarati nulli, i consumatori sono incoraggiati a intraprendere azioni legali prima che scadano i termini di prescrizione, salvaguardando così i loro diritti al risarcimento.

Strategie di Risarcimento

Un elemento chiave è la richiesta di documentazione bancaria per dimostrare il legame tra il contratto di mutuo e il tasso Euribor manipolato. Ottenere tali documenti può non essere facile, ma è un passo cruciale per avviare qualsiasi procedura legale. Per coloro che cercano di approfondire su come richiedere la documentazione bancaria necessaria per una causa legale, Studio Amodeo offre una guida esaustiva e suggerimenti sui passaggi pratici per ottenere quello che ti serve per ottenere i documenti bancari per la pratica di risarcimento. 

Guardando al Futuro

Mentre le battaglie legali continuano, è chiaro che l’impatto della decisione della Cassazione, sulla manipolazione dell’Euribor da parte delle banche rimarrà un punto di riferimento nella lotta per i diritti dei consumatori e la trasparenza finanziaria. Le strategie di risarcimento adottate dai consumatori danneggiati e dai loro rappresentanti legali daranno vita ad un nuovo capitolo nella regolamentazione finanziaria e del diritto bancario, enfatizzando l’importanza della vigilanza, trasparenza e integrità nel sistema bancario europeo.

Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram
Clicca qui per iscriverti alla Newsletter
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook

Riproduzione riservata © 2024 - EFO

ultimo aggiornamento: 09-02-2024


Tuffiamoci nel mondo dell’E-commerce assieme all’imprenditore Stefano Pagani

Rivoluzione nei pagamenti: il Parlamento Europeo approva le nuove misure per bonifici istantanei