Direttore: Alessandro Plateroti

(Adnkronos) – Il maltempo inizia a mollare la presa sull'Italia, dopo la pioggia e la neve che hanno dominato la scena a Pasqua e Pasquetta, e il quadro meteo comincia a mutare da oggi. La perturbazione che ha interessato il Nord e il Centro durante i giorni di festa non è ancora del tutto archiviata, a giudicare dall'allerta arancione che, per rischio idraulico, viene emessa dalla Protezione Civile per l'Emilia Romagna e in particolare per la pianura modenese.  Allerta gialla per la pianura reggiana di Po e per la pianura piacentino-parmense. Lo stesso livello di allerta riguarda ampi settori del Friuli Venezia Giulia, della Lombardia e del Veneto. Le stesse regioni, per vaste aree, sono interessate dall'allerta gialla per rischio idrogeologico. In questo gruppo, secondo la Protezione Civile, rientrano anche la provincia di Bolzano e la zona del medio Tevere in Umbria. La tendenza meteo generale è al miglioramento, secondo le previsioni dei prossimi giorni. Si profila l'arrivo di un anticiclone che archivierà questa fase caratterizzata da pioggia e neve, destinate a lasciare spazio al sole e temperature primaverili anche nelle zone condizionate dal maltempo durante le festività. Il caldo e il bel tempo conquisteranno gradualmente tutta la penisola verso il primo weekend di aprile, fermandosi probabilmente solo a ridosso delle Alpi nelle prossime 24-36 ore.   —[email protected] (Web Info)

Riproduzione riservata © 2024 - EFO

adnkronos ultimora

ultimo aggiornamento: 02-04-2024


Damasco, bombe Israele vicino ambasciata Iran. Teheran: “Risposta sarà dura”

Ucraina, Russia prepara attacco: ecco dove colpirà Mosca