Direttore: Alessandro Plateroti

(Adnkronos) – “L’università è un luogo di formazione, di ricerca e di educazione alla cittadinanza. Noi abbiamo il dovere di costruire negli studenti una consapevolezza ed un pensiero critico, libero ed aperto. Sappiamo che senza legalità non ci sarà nessuna libertà e per questo dobbiamo onorare la memoria delle vittime innocenti di mafia per guidarci verso una società più equa, più giusta e più attenta alla legalità”. Lo ha detto il Rettore dell’Università Roma Tre, Massimiliano Fiorucci, a margine dell’evento ‘Roma Tre contro le mafie’ tenutosi presso l’Aula Magna del Rettorato dell’ateneo romano.  “Intitoleremo a 12 vittime di mafia altrettante aule del nostro ateneo. Un'iniziativa che sarà fatta insieme a Libera – ha continuato il rettore di Roma Tre – In questo modo, oltre all’intitolazione sarà possibile avere una breve descrizione della storia di queste persone affinché, chiunque entrerà nell’aula, verrà scosso nella coscienza. Abbiamo il dovere di ricordare e di ricordarcelo sempre”.  “Quella di oggi e del prossimo 21 marzo è una commemorazione doverosa e necessaria perché tutte le vittime devono essere ricordate per nome. Una spinta verso il futuro affinché queste cose non si ripetano”, ha concluso Fiorucci. —[email protected] (Web Info)

Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram
Clicca qui per iscriverti alla Newsletter
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook

Riproduzione riservata © 2024 - EFO

adnkronos ultimora

ultimo aggiornamento: 18-03-2024


Trasporti, Costa (Arriva Italia): “Carenza di autisti tema centrale”

Mafia, Don Ciotti: “In Italia a fare la differenza è l’indifferenza, bisogna rigenerarsi”