Libra: la moneta di Facebook approderà nelle nostre vite nel 2020?

Libra: la moneta di Facebook

Mercoledì 6 maggio, la Libra Association ha nominato Stuart Levey, la persona più indicata a togliere i dubbi alle istituzioni, come CEO. La moneta di Facebook verrà lanciata nel 2020?

Libra è una valuta digitale promossa da Facebook. Non esiste ancora, ma il suo lancio è previsto per la fine del 2020. Libra desidera proporsi come una alternativa al denaro che normalmente usiamo: idealmente il suo utilizzo sarà possibile per qualsiasi acquisto e rende semplice saldare i propri debiti con gli amici inviando denaro su Whatsapp (come PayPal). In qualsiasi momento sarà possibile riconvertire libra nelle valute comunemente usate. 

Facebook, per evitare preocupazioni relative alla privacy, ha creato una nuova società, Calibra, che si occuperà della gestione dei dati. Libra è progettata per essere stabile (a differenza delle altre molto volatili criptovalute, si tratta infatti di uno stablecoin) e sicura (il sistema di blockchain su cui si basa è di fatto non decentralizzato).

La stabilità è ottenuta tramite un portafoglio di garanzia composto dalle valute più utilizzate (dollaro, euro, sterlina, yen e dollaro singaporiano). Il progetto è gestito dalla Libra Association, associazione avviata a giugno 2019, che conta ad oggi 24 membri tra cui piattaforme finanziarie come Coinbase, aziende leader delle telecomunicazioni come Iliad, apps come Uber, Spotify e Shopify, fondi come Andreesen Horowitz e Union Square Ventures, e organizzazioni no profit come Kive. Anche PayPal, Mastercard, Visa, EBay e Stripe facevano parte del progetto, ma lo hanno abbandonato alle prime preoccupazioni delle istituzioni.

Nel white paper si enuncia che l’obiettivo è di promuovere un semplice sistema di pagamento globale e offrire una struttura finanziaria capace di raggiungere le fasce di popolazione che non hanno accesso bancario.  Libra ha anche un competitor che ha come obiettivo la stessa missione: Celo. Celo conta già 75 partecipanti alla sua associazione, Alliance for Prosperity, lanciata a Marzo 2020, alcuni in comune con la Libra Association. Celo pianifica di sviluppare un prodotto più completo. 

Libra
Libra

Le novità e il nuovo CEO

Rispetto al piano iniziale, in cui Libra si proponeva di creare un’unica moneta globale, ora Libra intende creare diverse monete complementari a quelle già esistenti. Vedremo dunque libra-dollaro, libra-euro, ecc. Inoltre, svariati cambiamenti tecnici sono stati apportati alla moneta. Le modifiche sono seguite allo scetticismo delle principali istituzioni e banche centrali globali.

Nell’ottobre 2019, Zuckerberg ha annunciato che Libra non verrà lanciata finchè non avrà ottenuto l’approvazione delle principali autorità di supervisione dei mercati finanziari. È infatti in questa direzione che si muove l’associazione, nominando come CEO Stuart Levey

Levey è la persona più indicata a togliere i dubbi: prima di lavorare per HSBC, dove è a capo dell’ufficio legale, Levey faceva parte del segretariato per il terrorismo e l’intelligence finanziaria al dipartimento del tesoro americano, dove ha collaborato nella lotta contro gli illeciti finanziari sia durante il governo Bush che durante il governo Obama. 

La nomina può quietare i timori che la valuta digitale possa essere usata per finanziare attività illecite. Basterà a far partire il progetto entro l’anno?

Fonte foto: https://libra.org/en-US/media-press-news/ 

Ultimo aggiornamento: 08-05-2020