Durante gli ultimi due decenni la nostra società ha subito un notevole sviluppo nell’ambito dell’industrializzazione, soprattutto grazie all’invenzione del web e alla diffusione della tecnologia mobile e non che ci permette, ad oggi, di rimanere costantemente connessi.


Era inevitabile che la tecnologia raggiungesse anche le aziende e che queste ne usufruissero da diversi punti di vista, utilizzando, in ambito industriale, macchinari dal notevole costo.
Il costo di questi macchinari è conveniente proprio per i vantaggi in termini lavorativi che ne si ricavano, tuttavia può risultare necessario saper gestire correttamente la manutenzione degli stessi per evitare che la spesa affrontata non si traduca in un vero e proprio guadagno ed è per questo che vi consigliamo di visitare il sito iseweb.net/manutenzione-correttiva-o-a-guasto che vi permetterà di capire quanto necessario su un tema così complesso.

lavoratori fabbrica elmetti

L’obsolescenza programmata: ecco perché non vale in ambito industriale

Nella nostra vita quotidiana siamo circondati dalla tecnologia e da “macchine”: dallo Smartphone alla lavatrice, dalla tv alla lavastoviglie, tutti apparecchi innovativi ma che al tempo stesso ci hanno insegnato, negli ultimi tempi, a puntare sulla sostituzione piuttosto che sulla manutenzione e riparazione.
Ogni volta che il nostro Smartphone smette di funzionare e questo lo fa dopo pochi anni per via dell’obsolescenza programmata, cioè la vita utile del dispositivo già definita alla sua costruzione, scegliamo di sostituirlo perché non riteniamo valga la pena ripararlo.
Questo concetto non vale però per gli impianti industriali e soprattutto non deve valere: l’elevato costo dei macchinari deve per forza incentivare la loro manutenzione piuttosto che la loro sostituzione, soprattutto perché solo in questo modo è possibile garantirsi una performance ottimale.

Reliability e Maintenance Consulting

Compreso dunque che un macchinario o un impianto industriale non può essere considerato come si considera il proprio Smartphone occorre sicuramente attuare una strategia di manutenzione pensata per far durare il più a lungo possibile il proprio stabilimento, permettendo all’azienda di suddividere la grande spesa nel corso del tempo.
Fare questo però è molto meno semplice di quanto si possa pensare ed è per questo che occorre rivolgersi ad una società specializzata in Reliability e Maintenance Consulting come ISE, una società di ingegneria in grado di fornirvi servizi e soluzioni per la manutenzione e quindi ottimizzazione dell’efficienza degli impianti nel tempo.
Società come questa sono in grado di rendere possibile prendersi cura dei propri impianti e quindi della propria produzione andando ad effettuare sia un lavoro di prevenzione, sia un lavoro diagnostico con le migliori metodologie in caso di necessità.
Rivolgersi ad una società specializzata significa riconoscere l’importanza della manutenzione e quindi della necessità che vengano previsti e quindi evitati quanti più malfunzionamenti possibili oltre che l’eventuale risoluzione del problema nel caso non si dovesse riuscire ad evitarlo, permettendo di intervenire in modo tempestivo.
Evitate dunque di effettuare manutenzioni dell’ultimo minuto o di rivolgervi a dei professionisti quando iniziate a notare che qualcosa non va: prendersi cura dei propri macchinari significa prendersi cura della propria produzione, oltre che del proprio lavoro e quindi di sé.

Riproduzione riservata © 2022 - EFO

ultimo aggiornamento: 01-02-2022


Le Crypto arrivano a Casa Sanremo 2022 con criptovaluta.it

Il primo sito italiano per la prevalutazione online e la cessione di crediti Iva