Il Coronavirus ha causato molte perdite e capire quali investimenti fare nel post pandemia è ormai fondamentale. Vediamo quali sono i settori che hanno più potenziale.

Capire quali investimenti fare nel post pandemia è fondamentale, non solo per diversificare il proprio portafoglio azionario, ma anche rimettere in moto l’economia. Infatti, anche se in Europa il lockdown è stato particolarmente rigido ed efficacie, alcuni settori economici hanno particolarmente patito la pandemia. Alcuni esempi possono essere i viaggi o il tempo libero, mentre gioco d’azzardo, videogiochi, consegne a domicilio e streaming hanno guadagnato dall’emergenza. Per questo l’obiettivo è capire quali saranno le tendenze di investimento post pandemia.

Investimenti post pandemia: i videogiochi

Per tutti i videogiocatori il periodo di lockdown non è stato così difficile, anzi questo periodo ha rafforzato ed allargato la community. Infatti il settore dei videogiochi e del gaming, già in crescita prima della pandemia, ha visto una vera e propria esplosione. Ora si è affermato come uno sei segmenti più redditizi del settore dell’intrattenimento, superando cinema e musica.

Computer e conti
Fonte foto: https://www.pexels.com/photo/person-holding-blue-ballpoint-pen-on-white-notebook-669610/

I videogiochi sono quindi un buon investimento post pandemia, lo confermano anche gli studi di eToro. Anche se molto probabilmente alcuni dei nuovi utenti abbandoneranno il settore, altri invece resteranno, ingrossando la basa della comunità. Per farsi un’idea dell’offerta a disposizione degli investitori si può consultare InTheGame Portfolio. Si tratta di un settore in piena espansione e che quindi rappresenta una buona strategia per diversificare.

e-commerce

Un altro settore passato alla ribalta e che rappresenta un buon investimento post pandemia è quello dell’e-commerce e del commercio elettronico in generale. Un esempio tra tutti è sicuramente Amazon che, mentre i suoi avversari lottavano per rimanere aperti, cercava di soddisfare l’alta domanda.

Inoltre mentre altre società licenziavano i dipendenti, o davano il via a regimi di cassa integrazione, Amazon assumeva. Ma il colosso di Jeff Bezos non è l’unico a rappresentare un’alternativa per le opzioni di investimenti. Infatti si può puntare anche su aziende come Alibaba, OverStock e WayFair.

Le consegne a domicilio

Anche le consegne a domicilio, soprattutto di cibo e alimentari, hanno visto un’impennata durante il lockdown. Gli utenti si sono letteralmente lanciati sulle piattaforme di consegne, anche per fare la spesa. Inoltre questo settore è largamente legato alla tecnologia, soprattutto per quello che riguarda le consegne, fino a definire questa possibilità di investimento post pandemia foodtech.

Bisogna anche dire che le consegne alimentari a domicilio rappresentano anche un cambiamento nei comportamenti e nei gusti dei consumatori.

Biotecnologie e 5G

Infine due campi scientifici in particolare rappresentano una buona soluzione di investimento post pandemia per diversificare. Si tratta delle biotecnologie, nello specifico una delle migliori possibilità è il CRISPR, un innovativo metodo di modificazione genetica utilizzato per trovare una cura al Coronavirus e per altre patologie.

Nel secondo caso abbiamo a che fare con una tecnologia che è stata fondamentale durante il lockdown e che è stata una prova significativa della capacità della società contemporanea di funzionare a distanza. Il 5G è in fase di implementazione e migliorerà in modo significativo quasi ogni aspetto della comunicazione digitale, per questo può essere un ottimo investimento post pandemia.

Fonte foto:
https://www.pexels.com/photo/person-holding-blue-ballpoint-pen-on-white-notebook-669610/

TAG:
coronavirus

ultimo aggiornamento: 22-11-2020


Crescita zero, sembra che l’Italia rimarrà ferma per i prossimi 5 anni

Dpcm di Natale, ecco le nuove misure e le restrizioni tra veglie e cenoni