L’anno in corso ha sancito il successo del trading online, con un aumento considerevole dei trader e dell’importo complessivo delle transazioni finanziarie effettuate dagli investitori indipendenti.

L’anno in corso ha sancito il successo del trading online, con un aumento considerevole dei trader e dell’importo complessivo delle transazioni finanziarie effettuate dagli investitori indipendenti. La situazione è stata favorita da alcuni aspetti unici che stanno caratterizzando il 2020, tra cui soprattutto la pandemia di coronavirus e l’elevata volatilità dei mercati finanziari, senza dimenticare i bassi rendimenti di prodotti finanziari classici come i bond e le obbligazioni.

L’incremento degli investimenti ha fatto emergere l’importanza di una corretta informazione, con la necessità per chi si approccia all’attività di trading finanziario di reperire contenuti di qualità. Per questo motivo sono sempre più ricercate le risorse proposte da fonti autorevoli, come la guida agli investimenti di trading online.it, portale gestito da esperti del settore che mette a disposizione gratuitamente informazioni utili per iniziare a fare trading online.

Le insidie per un trader inesperto possono essere numerose, perciò è fondamentale un approccio serio e professionale agli investimenti finanziari, aumentando le proprie conoscenze e imparando a usare gli strumenti tecnici e le tecnologie essenziali per operare sul mercato. Nel dettaglio, è importante apprendere l’analisi tecnica e fondamentale, quali fattori valutare per scegliere il broker giusto e capire come costruire una strategia di trading efficace e adatta alle proprie necessità.

Quali sono gli errori più comuni nel trading online

Trading online
Fonte foto: https://pixabay.com/it/photos/azionario-trading-monitor-business-1863880/

Cominciare con il trading online richiede particolare attenzione, specialmente nei primi momenti quando l’assenza di esperienza espone maggiormente ai rischi dei mercati finanziari. Innanzitutto bisogna scegliere il broker online più adatto alle proprie esigenze, controllando che si tratti di una società autorizzata e monitorata dalla Consob, verificandone anche la reputazione nell’ambiente e la qualità del servizio.

Dopodiché è necessario studiare e approfondire alcune competenze, a partire dallo studio dei grafici attraverso l’analisi tecnica, per capire come realizzare tracciamenti degli andamenti dei prezzi degli asset e in che modo individuare i trend e le opportunità d’investimento. Allo stesso tempo bisogna apprendere anche l’analisi fondamentale, ovvero lo studio dei fattori macroeconomici che possono influenzare il movimento delle quotazioni.

Da non sottovalutare è una certa padronanza con gli strumenti tecnologici proposti dai broker online, come indicatori e ordini automatici, per sfruttare al massimo delle possibilità questi sistemi e gestire correttamente il rischio. Ad esempio, una risorsa molto utile sono i parametri di stop loss e take profit, valori che permettono di liquidare la posizione in modo automatico qualora il prezzo dovesse toccare degli importi predefiniti, aiutando a limitare il rischio e ottimizzare il rendimento potenziale nel lungo termine.

Tra gli errori più comuni commessi dai trader alle prime armi c’è la mancanza di un periodo di prova, con alcuni investitori che iniziano subito a effettuare operazioni sui mercati finanziari, senza trascorrere un po’ di tempo allenandosi con un conto demo in un simulatore di trading online. Lo stesso vale per chi comincia con un capitale troppo basso, non adeguato a sostenere la strategia d’investimento nel lungo termine, oppure per una gestione non ottimale della psicologia e delle emozioni durante l’attività di trading.

Come cominciare a fare trading online in modo professionale

Chi desidera diventare un trader, oppure soltanto apprendere come investire il proprio capitale in maniera indipendente, deve accettare il fatto che non esistono scorciatoie, nonostante fare trading al giorno d’oggi sia molto più semplice e accessibile di quanto non lo fosse 10 o 15 anni fa. Innanzitutto è indispensabile sviluppare le giuste competenze, partendo dalla formazione professionale e considerando un periodo di allenamento con un conto demo, uno strumento essenziale messo a disposizione gratuitamente da molti broker online.

Quando ci si sente pronti è possibile iniziare a investire sul serio con soldi reali, ad ogni modo usando soltanto un capitale non essenziale per le necessità quotidiane, ma dei soldi che si possono utilizzare su operazioni di rischio. A questo punto è indispensabile costruire delle strategie d’investimento di lungo termine, diversificando gli asset per limitare il rischio e partendo sempre dall’analisi tecnica e fondamentale dei mercati finanziari.

Una volta identificati gli investimenti giusti bisogna impostare sempre gli stop loss, lasciando che le operazioni di trading seguano il loro corso indipendentemente dal risultato, evitando l’impulsività poiché le emozioni portano spesso a prendere decisioni sbagliate e controproducenti. Pensare di fare profitti ad ogni investimento è irrealistico, al contrario è necessario concentrarsi sui risultati di lungo periodo, affinché alla fine dell’anno il rendimento sia superiore alle eventuali e inevitabili perdite ottenute lungo il percorso, le quali vanno considerate, gestite e ammortizzate con una strategia consapevole.

Fonte foto: https://pixabay.com/it/photos/azionario-trading-monitor-business-1863880/


Si spegne Thomas Oppermann, vicepresidente del Bundestag tedesco

Scopri i segreti e i vantaggi della Cripto Valuta