Saper cercare: una vera e propria abilità nell’era 2.0

Saper cercare: una vera e propria abilità nell’era 2.0

Il search: uno strumento indispensabile ai tempi del web

Uno strumento come quello del “search”, – termine inglese traducibile con la parola italiana “ricerca”- , è indispensabile per poter dal web tutte le informazioni necessarie e desiderate, che si tratti di una curiosità oppure di un’intenzione d’acquisto.

Non sempre muoversi tra gli infiniti meandri di Internet è semplice, e questa attività richiede innanzitutto una chiarezza nelle intenzioni, la quale poi va tradotta, ai fini dell’efficacia della ricerca stessa, in domande o parole chiave funzionali, tali da ottenere dalla Rete risposte utili e soddisfacenti.

Del resto il web stesso fornisce delle indicazioni su come reperire informazioni utili all’interno dei motori di ricerca più utilizzati e, in generale, le modalità di usare sono univoche e consistono in pochi passi essenziali, come:

  • digitare le parole chiave essenziali per la ricerca
  • evitare stringhe di testo troppo lunghe
  • visualizzare i suggerimenti del motore prima di completare l’inserimento delle parole digitate, qualora essi corrispondano alle intenzioni di ricerca

Nel caso in cui sia necessario ottenere informazioni più approfondite, va detto che il web offre degli strumenti appositi per questo genere di esigenza: ad esempio Google, il motore di ricerca per eccellenza, dispone di strumenti di ricerca per immagini, video, notizie e altre categorie, le quali possono essere filtrate anche in base alla data o all’arco temporale.

Si tratta di certo di uno strumento importante per sintetizzare i risultati più vicini all’interesse primario dell’utente.

Cosa si può chiedere a un motore di ricerca? Il comportamento degli utenti, tra curiosità e tendenze d’acquisto

Molte volte gli utenti, più che inserire stringhe di testo per una ricerca, si trovano a interrogare in senso vero e proprio il web, ponendo allo stesso, anche in modo indiretto, delle domande.

Basta guardare i trend di Google per capire quali siano state, nell’ultimo periodo, le domande – dirette o implicite – poste dagli utenti italiani: tra le ricerche legate al significato di un nome spiccano curiosità su “Machu Picchu”, “Hollywood” “Trigama” “Flat Tax”, mentre tra i “perché” più quotati la maggioranza degli utenti ha cercato il motivo per cui “è caduto il governo” “è stata rinviata Lazio-Udinese”, “si chiamano Sardine”, “la Turchia attacca i curdi”, etcetera.

Oltre ai trend più curiosi del 2019, esiste tuttavia tutto un mondo di ricerche in costante evoluzione, giorno per giorno, il quale segue le attitudini degli utenti agli acquisti oppure alla sottoscrizione di un certo tipo di servizi.

Anche in questa direzione i Google Trends prima di tutto, possono fornire delle indicazioni utili sulle ricerche in voga in un determinato momento.

Molte di queste attività di ricerca riguardano i servizi, come ad esempio dimostra la recente impennata per la voce “risparmio energetico 2020”, visto che molti cittadini si rivolgono al web per conoscere i dettagli, dalle agevolazioni fiscali alle detrazioni.

Non manca l’interesse per i servizi connessi all’intrattenimento, dallo streaming al gioco, e in particolare quello da casinò.

I Google Trends dimostrano infatti che molti utenti cercano di scoprire quali sono i migliori casino online italiani, dato che la voce “casinò online” ha ottenuto un incremento di 180 punti percentuali negli ultimi 12 mesi, mentre del 40 per cento è stato l’aumento connesso alla ricerca “casinò online bonus senza deposito.”

I viaggi, poi, sono una punta di diamante delle ricerche Google, con impennate di centinaia di punti percentuali connesse soltanto alla ricerca dei singoli operatori turistici.

Ottimizzare la ricerca dei prodotti nella vastità della Rete: alcuni consigli utili

Ricerca su google
Ricerca su google

Si tratta di esempi, questi ultimi, che non tengono conto dell’impatto che ha sul web la ricerca di beni e prodotti alimentari, estetici e di abbigliamento, quelli che in poche parole rappresentano il traino dell’e-commerce italiano e anche mondiale.

Solo in Italia le ricerche sul prosecco, sul gorgonzola e sul tartufo hanno fatto di recente impennare i Google Trends, a dimostrazione dell’impatto importante del made in Italy e dei prodotti tipici sull’economia.

Data la ricchezza dell’offerta web, dunque, cercare per trovare quanto desiderato non è sempre semplice, e a questo proposito vengono in soccorso i consigli degli esperti sulle tecniche del search, i quali raccomandano di effettuare le ricerche con delle parole chiave precise, oltre che di specificare termini importanti per il risultato finale, come ad esempio il nome di una città o come una data particolare.

Ultimo aggiornamento: 02-03-2020