Decreto Rilancio, al via investimenti per le StartUp e PMI

Decreto Rilancio, al via investimenti per le StartUp e PMI

Il Decreto Rilancio ha introdotto agevolazioni fiscali per chi investe nelle StartUp, con detrazioni del 50%. Ecco le novità dedicate all’innovazione.

Tra le tante nuove manovre introdotte con il Decreto Rilancio possiamo trovare delle agevolazioni per chi investe in StartUp o altre aziende innovative. Se prima la detrazione prevista era del 30%, con il Decreto è stata innalzata al 50%.

I sussidi previsti dal Governo per il dopo Coronavirus però non si fermano qui. Ci sono molti provvedimenti a sostegno della ripartenza di privati, imprese, giovani StartUp e tutte quelle categorie tagliate fuori dal Decreto Liquidità.

Infatti è prevista anche l’erogazione di 100 milioni per risorse aggiuntive in favore di StartUp sotto forma di agevolazione fiscale e prestiti a fondo perduto. Lo stesso vale anche per Università e Istituti di Ricerca, con un bonus per gli sviluppatori di videogiochi.

Inoltre sono stati previsti investimenti per 200 milioni di euro in favore del Fondo Nazionale di Innovazione e un rifinanziamento di 100 milioni del programma Smart&Start Italia.

Decreto Rilancio, investimenti e StartUp

Come abbiamo detto le detrazioni per coloro che decidono di investire in StartUp e PMI innovative è del 50%. Nello specifico tutte le persone fisiche, che compiono questo tipo di investimento, hanno diritto ad una detrazione d’imposta del 50%.

Questa è però valida solo se l’investimento detraibile verrà mantenuto per almeno tre anni e per un massimo di 100.000 euro, per ogni periodo d’imposta. Dobbiamo specificare però che anche investimenti per cifre superiori a 100 mila euro vale l’agevolazione relativa alle StartUp.

netebook e scrivania di una startup
Fonte foto: https://pixabay.com/it/photos/avvio-start-up-notebook-creativo-593296/

Infatti si potrà comunque beneficiare di una detrazione del 30% per gli investimenti fino a 1 milione di euro. In ogni caso fa fede le normativa, che indica investimenti diretti al capitale sociale di una o più imprese.

In alternativa sono anche previsti gli investimenti collettivi del risparmio.

Crowdfunding e StartUp

Secondo molte piattaforme di crowdfunding, compresa Mamacrowd, la manovra messa in atto dal Decreto Rilancio a favore delle StartUp è un segnale positivo per tutto il Paese.

Infatti puntare su innovazione, giovani e creatività è un buon investimento sia nel breve che nel lungo periodo. Questa manovra aiuterà soprattutto le StartUp che hanno la straordinaria caratteristica di sapersi adattare ai contesti più variegati.

Per quanto riguarda gli investitori, grazie alle maggiori detrazioni fiscali per le StartUp, questi potranno recuperare metà dell’investimento.

Una valida soluzione per aumentare la platea in quanto, i capitali privati insieme alle manovre del Governo, possono dare nuova vita a tutto il settore delle StartUp e delle PMI innovative.

In questo modo sarà possibile unire le imprese che cercano i capitali necessari alla loro crescita e i privati. Questi ultimi diventano così protagonisti grazie al loro contributo all’innovazione e alla ripresa economica.

Scarica QUI il testo del Decreto Cura Italia per conoscere le norme a sostegno delle famiglie e delle imprese.

Fonte foto:
https://pixabay.com/it/photos/avvio-start-up-notebook-creativo-593296/

Ultimo aggiornamento: 05-06-2020