A seguito dell’aumento dei contagi e del prolungamento dello stato di emergenza fino al 31 dicembre, il governo Draghi ha stabilito che dal 6 agosto 2021, sarà obbligatorio il Green Pass in tutta Italia.

Dal sito ufficiale del governo italiano, la certificazione verde Covid risulta essere attiva già dal 1 giugno 2021, data in cui era valida in tutta Europa e rendeva fin da subito più semplice viaggiare da e per tutti i paesi dell’Ue e dell’area Schengen. Il 17 giugno, si è resa possibile l’attivazione attraverso la piattaforma nazionale italiana. Ma da queste prime date il governo ha dovuto imporre nuove restrizioni e obblighi a seguito del periodo estivo, dell’aumento dei contagi e dello stato di emergenza prolungato fino a fine anno.

Come si ottiene il green pass

A secondo dello stato di salute dell’individuo i passaggi per ottenere la certificazione verde sono i seguenti:

  • In caso di vaccinazione contro il COVID-19 o di un risultato negativo al test molecolare/antigenico o guarigione da COVID-19 può ottenere la Certificazione verde.
  • Notifica dell’emissione della Certificazione via email o SMS da Ministero della Salute. E da quel momento puoi scaricarla accedendo alle piattaforme digitali dedicate, l’elenco delle opzioni: il sito dedicato del governo; tramite fascicolo sanitario elettronico; app Immuni; app IO; attraverso il sistema Ts, è anche possibile rivolgersi al numero di pubblica utilità del Ministero della Salute (1500), al call center di Immuni (800.91.24.921) e all’assistenza di PagoPa per le segnalazioni che arrivano dall’app IO e infine recarsi in farmacia e richiedere la propria copia.
  • La Certificazione verde COVID-19 contiene un QR code con una firma digitale del Ministero della Salute per impedirne la falsificazione. Il certificato può essere stampato.
vaccino covid
Fonte foto: https://pixabay.com/it/photos/vaccino-antinfluenzale-ago-ahi-1719334/

Chi e dove bisogna esibire il green pass dal 6 agosto?

Tutte le persone con età maggiore di 12 anni per potersi sedere in locali al chiuso dovranno esibire il Green pass. Si specifica che per gli accessi a luoghi al chiuso e agli eventi sopracitati avrà valore anche il certificato rilasciato dopo una sola dose di vaccino.

Ecco l’elenco completo dei luoghi dove è obbligatorio: servizi di ristorazione per il consumo al tavolo al chiuso; spettacoli aperti al pubblico, eventi e competizioni sportivi; musei, altri istituti e luoghi della cultura e mostre; piscine, centri natatori, palestre, sport di squadra, centri benessere, anche all’interno di strutture ricettive, per le attività al chiuso; sagre e fiere, convegni e congressi; centri termali, parchi tematici e di divertimento; centri culturali, centri sociali per le attività al chiuso e con esclusione dei centri educativi per l’infanzia, e centri estivi; attività di sale gioco, sale scommesse, sale bingo e casinò; concorsi pubblici. 

Il Green Pass sarà richiesto in zona bianca, gialla, arancione e rossa, laddove i servizi e le attività per cui è previsto siano consentiti. Nelle zone gialla, arancione e rossa oltre al green pass bisogna sempre verificare quali servizi e attività sono consentiti e a quali condizioni.

audio

ultimo aggiornamento: 26-07-2021


Comprare casa senza soldi, tutto quello che c’è da sapere

Revisione contabile, cos’è, come funziona e cosa offre alle aziende