Direttore: Alessandro Plateroti

(Adnkronos) – Un disabile è morto soffocato da un boccone di cibo mentre un vicino lo accompagnava in ospedale e un parente ha poi aggredito un infermiere del 118 che, durante il tragitto, è arrivato sul posto tentando invano di rianimarlo. E' accaduto a Cervaro nel frusinate e sono intervenuti i carabinieri.  Da una prima ricostruzione, per il disabile è stato richiesto l'intervento del 118 a causa di un principio di soffocamento ma, visto che i soccorsi tardavano, un vicino lo ha accompagnato in auto verso l'ospedale. Durante il tragitto l'uomo è stato soccorso dal 118 che ha tentato invano la rianimazione e il medico non ha potuto fare altro che certificare il decesso. Un nipote del disabile ha aggredito un infermiere del 118, che ha riportato una prognosi di sette giorni. —[email protected] (Web Info)

Riproduzione riservata © 2024 - EFO

adnkronos ultimora

ultimo aggiornamento: 30-04-2024


Europee, Salvini lancia Vannacci: “Sintonia umana e culturale, da voto arriverà sorpresa”

Sinner rimonta e batte Khachanov, vola ai quarti di Madrid