Direttore: Alessandro Plateroti

Fabio Barchiesi sottolinea come l’accordo Cdp-Comune di Milano sia un’ulteriore conferma dell’azione di Cassa a sostegno dello sviluppo delle città italiane.

Il Gruppo CDP, primo tra gli istituti nazionali di promozione in Europa a siglare un accordo di garanzia con la Commissione Europea nell’ambito del programma InvestEu, è uno fra i protagonisti principali in Italia nell’implementazione dello strumento europeo di stimolo agli investimenti: di cosa si tratta?

Il Programma InvestEU succede al precedente programma Investment Plan for Europe e dispone di una garanzia di bilancio totale dell’UE di circa 26 miliardi, di cui il 75% destinato alla copertura degli investimenti effettuati dal Gruppo BEI (BEI e FEI); il rimanente 25% è riservato agli istituti nazionali di promozione europei, come appunto CDP, e a istituzioni finanziarie internazionali attive in Europa. Il programma InvestEU punta a stimolare fino a 370 miliardi di investimenti nei prossimi quattro anni in tutta l’Unione.

Il primo accordo siglato nell’ambito del programma InvestEU, che risale al luglio 2022, consentirà a CDP, grazie al Contribution Agreement, di fornire servizi di consulenza strategica nell’ambito dell’iniziativa europea, in particolare su progetti di sviluppo di opere infrastrutturali, attrazione di risorse private e rafforzamento di competenze utili per la crescita dell’economia italiana. In questo contesto, CDP ha già siglato diversi accordi, ad esempio con le città di Roma, Napoli e Milano, per interventi di partenariato pubblico privato da effettuare nella cornice degli interventi previsti da InvestEU. L’obiettivo comune di questi accordi è quello di direzionare gli investimenti verso tre dei pilastri del programma europeo: la realizzazione di nuove infrastrutture sostenibili, la ricerca nei settori di innovazione e digitalizzazione, e gli investimenti sociali e sulle competenze.

RD_Fabio_Barchiesi

Cassa Depositi e Prestiti e Comune di Milano insieme per lo sviluppo sostenibile della città

Cassa Depositi e Prestiti ed il Comune di Milano hanno siglato un protocollo d’intesa per avviare una attività di consulenza per investimenti a favore del trasporto pubblico locale, della rigenerazione urbana e dell’efficientamento energetico di immobili demaniali. Dopo la partnership siglata con Roma e Napoli, anche Milano sarà supportata da Cdp nella valutazione tecnica ed economico-finanziaria e nell’istruttoria amministrativa di diversi progetti di grande rilevanza strategica per la città. Come sottolinea Fabio Barchiesi, Direttore Implementazione Piano e Iniziative Strategiche di Cdp, l’accordo va a porre un ulteriore tassello nel percorso che vede la società impegnata nella promozione dello sviluppo economico e sociale del Paese.

Fabio Barchiesi: “L’accordo con Cdp e permette al capoluogo lombardo di cogliere le opportunità offerte dal Programma InvestEU”

Fabio Barchiesi, Direttore Implementazione Piano e Iniziative Strategiche di Cassa Depositi e Prestiti, ha sottolineato l’importanza di questa partnership nel contesto del piano strategico: “Grandi agglomerati urbani e sviluppo sostenibile sono due realtà che devono andare di pari passo. La collaborazione con Cassa Depositi e Prestiti permetterà al Comune del capoluogo lombardo, come a Roma e Napoli, di cogliere appieno le opportunità offerte dal Programma InvestEU focalizzandosi principalmente su progetti inerenti al trasporto pubblico locale, la rigenerazione urbana e l’efficientamento energetico di immobili di proprietà del Demanio. Dopo Roma e Napoli – prosegue Fabio Barchiesi – Cdp va a porre un ulteriore tassello nel percorso che vede la società impegnata nella promozione dello sviluppo economico e sociale del Paese”.

Cassa Depositi e Prestiti e Comune di Milano pronti a definire i prossimi investimenti della città

Cdp ed il Comune di Milano sono già a lavoro per definire le attività di investimento a favore dello sviluppo sostenibile della città. Con questo accordo, che sarà operativo per i prossimi due anni, sono stati inoltre definiti i principi regolatori della cooperazione istituzionale, che prevede la sottoscrizione di singoli protocolli attuativi di dettaglio tra CDP e le diverse Aree dell’Amministrazione.

Emmanuel Conte, assessore al Bilancio e Patrimonio, ha spiegato gli obiettivi dell’accordo: “L’Amministrazione comunale intende realizzare importanti investimenti con impatti di sostenibilità ambientale e socioeconomica, anche sperimentando nuovi modelli operativi e identificando soluzioni adeguate alle esigenze del territorio. Le opportunità offerte da InvestEu possono contribuire al disegno di crescita della città, secondo gli orizzonti delineati dal Next Generation EU, che ispirano un nuovo sviluppo competitivo e integrativo, con al centro la transizione tecnologica, l’equità sociale e la sostenibilità”.

Cassa Depositi e Prestiti e InvestEU: già al lavoro sulle città di Roma e Napoli

Milano è solo l’ultimo step della visione che il Gruppo CDP sta portando avanti nel Paese attraverso il programma europeo InvestEU. Roma e Napoli sono state le due prima città partner che riceveranno da CDP consulenza tecnica e finanziaria al fine di migliorare le procedure e gli strumenti operativi dell’Amministrazione comunale. La finalità è quella non solo di realizzare interventi sostanziali negli ambiti previsti dal programma InvestEU, ma di farlo nel modo migliore ottimizzando tutti i processi coinvolti e seguendo le città dalle fasi preliminari sino al completamento dei lavori.

Nel dettaglio, grazie alle risorse messe a disposizione dall’Unione Europea e dalla stessa CDP, Cassa affiancherà i Comuni in tutte le fasi tecnico-operative che riguardano anche la stima complessiva delle iniziative, la fattibilità economica e la valutazione di impatto ambientale, sociale ed economico dei diversi progetti degli enti. Per garantire un migliore utilizzo delle risorse dedicate alle attività di collaborazione e per il raggiungimento degli obiettivi prefissati, CDP e i Comuni di Napoli, Roma (e ora anche Milano) metteranno in campo diverse azioni, a cominciare da un monitoraggio dell’avanzamento del cronoprogramma concordato.

Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram
Clicca qui per iscriverti alla Newsletter
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook

Riproduzione riservata © 2024 - EFO

ultimo aggiornamento: 31-07-2023


Matteo Salvini contro l’aumento dei mutui

Permessi e ferie illimitati, la nuova politica del lavoro flessibile