Questi eventi possono essere una vetrina per ogni attività, una panoramica che serve ad attirare l’attenzione di partner B2B e clienti. 

Gli eventi aziendali sono di varia natura e si suddividono in: congressi, conferenze, meeting, workshop, seminari/convegni, evento lancio di un prodotto, fiere, conferenza stampa.

Tutte queste tipologie sono accomunate dallo stesso scopo, ovvero, fare networking. Cosa significa? Consiste nel costruire una rete di contatti intensificando le relazioni che si creano e quelle già esistenti. Naturalmente, questo è l’elemento fondamentale di ogni società che mira a svilupparsi. Quali benefici può allora trarre un’azienda svolgendo una di queste azioni?

  • Alimentare lo spirito di coinvolgimento promuovendo i rapporti dei propri dipendenti;
  • Migliorare l’ambiente lavorativo;
  • Generare e divulgare contenuti aziendali;
  • Potenziare le vendite e gli affari;
  • Premiare e riconoscere il lavoro del personale
  • Costruire e coltivare un’immagine aziendale in linea con i valori che si intendono seguire.

Raggiungere tutti questi obiettivi non è semplice ma nemmeno impossibile. Ecco che arriviamo noi in vostro soccorso, dandovi una breve guida su come organizzare il vostro evento aziendale di successo.

conferenza discorso sala

Primo passo: che tipo di evento vuoi organizzare?

Come detto prima, esistono varie tipologie di evento ed esse sono racchiuse in 3 macro categorie:

  1. Corporate, eventi che non sono strettamente legati al business aziendale. Solitamente si organizzano per coinvolgere e rafforzare i legami del personale all’interno dell’azienda e per i collaboratori esterni. Il messaggio che si vuole inviare è quello di una forte unità aziendale;
  2. Trade o B2B, rivolto ai partner commerciali dell’azienda.
    Un evento del genere deve trasmettere al tuo pubblico di riferimento forza, sicurezza e affidabilità spiegando i motivi per cui dovrebbero entrare in affari con te e la tua azienda;
  3. Consumer, o evento B2C, ovvero, “l’azienda apre le porte”. In questo caso, è un evento che tende a promuovere o lanciare un brand o un prodotto. La comunicazione deve essere innovativa e mirata al coinvolgimento degli utenti.

Passiamo ora ai vari step organizzativi

Una volta che avrai stabilito il tipo di evento e il pubblico di riferimento potrai strutturare meglio la tua organizzazione, quindi:

  1. Organizza un Briefing aziendale per stabilire gli obiettivi, i dettagli organizzativi e il budget;
  2. La location deve rispecchiare l’immagine dell’azienda. Tuttavia, è Importante anche valutare se la location può essere facilmente raggiunta da chiunque e se offre un servizio di accoglienza, di catering e momenti di intrattenimento;
  3. Dai un tocco personale ed originale. Crea dei gadget come le penne personalizzate da regalare durante il tuo evento. Poco costose ma molto d’effetto saranno il valore aggiunto al tuo evento e verranno sempre associati a te ed al tuo brand. 
  4. Storytelling. Crea momenti emozionali e creativi all’interno dell’evento. Puoi spaziare tra tante attività, tra le quali uno spettacolo, uno show cooking o persino un’attività sportiva;
  5. Fare social engagement. Coinvolgi il tuo pubblico anche tramite attività social creando un hashtag apposito per l’evento e magari organizzando una live sui tuoi canali social di riferimento.

Ecco, ora dovresti avere ben chiaro come organizzare un evento aziendale. Ora tocca a te mettere in pratica questi suggerimenti e trasformare la tua idea in un evento di successo per il business.

Riproduzione riservata © 2022 - EFO

ultimo aggiornamento: 15-07-2022


Mercati finanziari: cosa aspettarsi nei prossimi mesi con l’aumento dei tassi?

Il Codice della Crisi d’Impresa 2022: Guida al Monitoraggio