Direttore: Alessandro Plateroti

(Adnkronos) – Favorire una corretta informazione sulle opportunità della concorrenza nel mercato dell'energia elettrica e accompagnare i siciliani nel passaggio al libero mercato. Con questo obiettivo, A2A Energia ha organizzato questa mattina un'iniziativa organizzata a Palermo in cui è stato presentato il report 'Chi tutela? Come funzionerà il mercato elettrico dopo la liberalizzazione', realizzato dall'Istituto Bruno Leoni (IBL) in collaborazione con A2A, e illustrato da Carlo Stagnaro, direttore delle ricerche di Ibl, per spiegare le nuove dinamiche di mercato, i vantaggi di un sistema basato sulla concorrenza e le forme di protezione in favore dei consumatori. A2A Energia si è aggiudicata alle aste per il Servizio tutele graduali i lotti per la fornitura, a partire dall'1 luglio, dei clienti domestici non vulnerabili delle province di Palermo, Agrigento, Trapani e Caltanissetta. Il gruppo rafforza la sua presenza con oltre 800mila clienti aggiudicati nelle aste degli ultimi tre anni e una presenza distribuita su tutto il territorio nazionale. A seguito delle aste, il numero delle utenze servite da A2A in Sicilia sale a 260.000, posizionando la regione al secondo posto per numero complessivo di forniture gestite dalla società. Il passaggio al Servizio Tutele graduali avverrà in automatico e senza interruzioni di fornitura. Come evidenziato nel corso dell'incontro, il nuovo regime non comporterà aumenti tariffari: le condizioni economiche saranno rese note nel mese di giugno e saranno uniformi in tutta Italia.  "Con i risultati delle aste A2A rafforza la sua presenza in Sicilia, che si conferma un territorio strategico per il gruppo diventando la seconda regione in Italia per numero di clienti serviti – ha affermato Andrea Cavallini, presidente e amministratore delegato di A2A Energia -Metteremo tutto il nostro impegno per far apprezzare la qualità del servizio di A2A e per consolidare il nostro ruolo di partner affidabile e attento alle esigenze di questo territorio, anche grazie al dialogo con gli stakeholder di riferimento. L'incontro di oggi è il primo passo in questa direzione, per accompagnare i cittadini verso il mercato libero dell'energia".  Per garantire ai cittadini un adeguato supporto, A2A ha predisposto diversi strumenti a disposizione del territorio: oltre ai canali di contatto tradizionali (call center, sito e app MyA2A), sono già presenti oltre cento punti fisici per servizi di vendita e di assistenza. Attraverso la prossima apertura di un nuovo 'Spazio A2A Palermo', in piazza Leoni, e di nuovi touch-point, la presenza del gruppo continuerà a estendersi nei prossimi mesi diventando sempre più capillare.  "I recenti esiti delle aste e l'aumento significativo del numero di utenze servite consolidano il ruolo di primario operatore energetico di A2A in Sicilia – spiegano dall'azienda – La Life Company, attiva già da tempo sul territorio con impianti di generazione dell'energia (eolici, fotovoltaici e termoelettrici) e servizi di illuminazione pubblica, si conferma un player strategico per accompagnare l'isola nel percorso di transizione ecologica".  —[email protected] (Web Info)

Riproduzione riservata © 2024 - EFO

adnkronos ultimora

ultimo aggiornamento: 23-02-2024


Navalny, ultimatum alla madre: accettare funerale segreto. Lei rifiuta

F1 Test Bahrain, Leclerc primo con Ferrari in ultima giornata