Cos’è l’analisi fondamentale e a cosa serve? Tutto quello che serve sapere

Quando si parla di analisi fondamentale, ci si riferisce, unitamente all’analisi tecnica, allo studio accurato di una serie di fattori che possono impattare in maniera più o meno significativa su un investimento, rappresentandone quindi il principale strumento di supporto.

Nasce dunque per valutare caratteristiche quali la solidità patrimoniale e la redditività di un’Azienda o di una Società determinandone il valore intrinseco detto fair value.Tale analisi viene applicata nella maggior parte dei casi, alle Società che possiedono già una quotazione in Borsa o che al contrario sono in procinto della quotazione, in modo da valutare in concreto se un dato investimento risulta conveniente o meno. Cos’è nel dettaglio l’analisi fondamentale? A cosa serve? Scopriamolo in questo articolo.

analisi fondamentale
Fonte immagine: https://pixabay.com/it/sfocatura-grafico-computer-dati-1853262/

Cos’è l’analisi fondamentale

Per definizione, l’analisi fondamentale è lo studio di una serie di fattori quali notizie, dati economici, bilanci e previsioni, che possono in qualche modo influire sull’andamento di un indice se riferita al trading o di una valuta contro le altre quando si parla di Forex.

Tale analisi permette ai trader di capire quali siano i migliori investimenti, quelli cioè maggiormente remunerativi mediante l’accurato studio di dati e trend: attraverso l’analisi fondamentale infatti, vengono presi in esame tutti quei fattori macro e micro economici che influiscono sul mercato, innescando quelle che possono essere le eventuali variazioni legate all’economia, quali ad esempio la crescita economica di un Paese o il tasso d’inflazione di una valuta.

A cosa serve l’analisi fondamentale

L’obiettivo ultimo dell’analisi fondamentale è sicuramente quello di ricavare una previsione su quelli che possono essere i movimenti dei prezzi di mercato di un determinato asset finanziario (titoli azionari, depositi bancari, obbligazioni ad esempio) e ovviamente trarne un profitto. Essa è quindi focalizzata su tutti quei dati macro-economici relativi a un’Azienda o a una Società che possono influire sull’andamento del mercato finanziario stesso.

Analisi fondamentale nel trading

L’analisi fondamentale per quanto riguarda il trading (acquisto e vendita di titoli azionari, creazione di depositi bancari, obbligazioni) prende in considerazione specifici fattori quali:

  • Le informazioni relative all’Azienda o alla Società relative ai bilanci, a eventuali notizie trapelate e previsioni e agli utili;
  • Dati micro e macro economici ovvero tutte quelle informazioni di carattere economico legate a uno Stato, a un mercato o a un prodotto;
  • La tipologia del settore d’appartenenza dell’asset scelto;
  • Situazione sociale e politica del Paese d’origine dell’asset finanziario preso in esame.

Alla base dell’analisi fondamentale c’è una regola imprescindibile: per stabilire il reale valore di un’azione (o di un qualsiasi altro asset finanziario) è importante comprendere il reale valore dell’Azienda o di un prodotto cercando di valutare se il prezzo sia più alto o più basso del valore di mercato. Questo permette di determinare con precisione quando è il momento opportuno per vendere o al contrario quando è preferibile acquistare.

Analisi fondamentale nel Forex

Nel Forex invece, l’analisi fondamentale risulta utile per comprendere quali fattori sono in grado di determinare e variare i valori di cambio monetario. In questo caso vengono presi in esame parametri quali:

  • Inflazione interna: il potere d’acquisto di una moneta all’interno del proprio Stato d’appartenenza;
  • Tasso d’interesse: le variazioni dei tassi d’interesse apportate dalle Banche influiscono in modo significativo anche sul tasso di cambio nel Forex;
  • Tasso di disoccupazione: valutare il rapporto percentuale dei posti di lavoro rapportati ai salari previsti, determinano perlomeno parzialmente lo stato di salute dell’economia di uno Stato;
  • Valori import/export: la loro differenza, detta bilancia commerciale, incide particolarmente anche in questo caso sui cambi;
  • PIL: il prodotto interno lordo di uno Stato o degli Stati, se prendiamo in esame l’euro, non solo rappresenta uno degli indicatori chiave relativi allo stato di salute sotto l’aspetto economico di uno Stato, ma è in grado di condizionare sensibilmente la volatilità dei prezzi nel Forex;
  • Bilancio Statale: se il debito pubblico risulta particolarmente alto, inevitabilmente genera sfiducia nei potenziali investitori;
  • Politica fiscale e Stabilità politica: la situazione politica di uno Stato può influire negativamente o positivamente sul valore della moneta.

Per un’analisi fondamentale accurata è particolarmente importante analizzare e studiare le notizie economiche pubblicate riguardanti le grandi potenze mondiali quali Cina, Russia, Stati Uniti, UK in grado di condizionare sensibilmente i mercati finanziari complice la loro notevole stabilità.

Fonte immagine: https://pixabay.com/it/sfocatura-grafico-computer-dati-1853262/

Ultimo aggiornamento: 11-12-2018

PlayOptions