Cos’è la Banca Centrale Europea e come funziona

La Banca centrale europea è l’istituto bancario dell’Unione Europea, con sede a Francoforte.

La Banca centrale europea (BCE) si occupa dell’attuazione della politica monetaria per i Paesi dell’Unione Europea che hanno accettato la moneta unica, formando la zona euro. Inoltre, tale organizzazione gestisce la politica di vigilanza sugli enti creditizi.

Gli Stati che vi hanno aderito sono diciannove, ossia Austria, Belgio, Cipro, Estonia, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Irlanda, Italia, Lettonia, Lituania, Lussemburgo, Malta, Paesi Bassi, Portogallo, Slovacchia, Slovenia e Spagna.

La BCE: storia

La Banca è stata istituita l’1 giugno 1998 con il trattato sull’Unione Europea e lo statuto del sistema europeo di banche centrali e della Banca Centrale Europea, che ha sostituito l’Istituto monetario europeo. L’ente ha iniziato a essere operativo l’1 gennaio 1999, con l’introduzione della moneta unica e quando tutte le funzioni di politica monetaria e del tasso di cambio delle 11 banche di cambio nazionali esistenti furono trasferite alla BCE. Inoltre, la banca ha una sua personalità giuridica. In più, insieme alle banche centrali nazionali di tutti i 28 Stati membri dell’UE, la BCE fa parte del Sistema europeo delle banche centrali (SEBC).

Fonte foto: https://pixabay.com/it/photos/euro-scultura-simbolo-dell-euro-2867925/

Come funziona la BCE?

La Banca centrale europea può emanare decisioni, raccomandazioni e pareri non vincolanti. In caso di modifiche a trattati che riguardano il settore monetario o atti relativi, è necessario consultare la BCE. Dall’1 novembre 2011 è guidata dall’italiano Mario Draghi,mentre il vicepresidente è lo spagnolo Luis de Gundos, in carica fino al 31 maggio 2026.

La Banca centrale europea assicura che i compiti assegnati dai Trattati alla SEBC vengano assolti. Di conseguenza, tali obiettivi sono:

– definire e attuare la politica monetaria per l’area euro;

– svolgere operazioni sui cambi;

– detenere e gestire le riserve ufficiali dei Paesi dell’eurozona;

– promuovere il funzionamento regolare dei sistemi di pagamento.

L’organizzazione della Banca centrale europea

L’organizzazione di questo ente si basa su quella della Bundesbank tedesca. Pertanto, la sua composizione è tripartita:

– un comitato esecutivo, a capo del quale siede il presidente della BCE;

– un consiglio direttivo, costituito dai membri del comitato esecutivo e dai rappresentanti delle altre banche dell’eurosistema;

– un consiglio generale, composto da quei Paesi membri dell’Unione Europea che non hanno aderito alla moneta unica.

Il Comitato esecutivo

Tale organo comprende il presidente, il vicepresidente e altri 4 membri, scelti grazie alla loro autorità ed esperienza professionale in materia monetaria e bancaria. Le nomine sono a cura del Consiglio europeo, il quale delibera su raccomandazione del Consiglio dell’Unione Europea, dopo aver sentito il parere del Parlamento europeo e del Consiglio direttivo della BCE.

Fonte foto: https://www.flickr.com/photos/europeancentralbank/14871307833/

I compiti principali del Comitato esecutivo sono:

– attuare la politica monetaria seguendo le decisioni del Consiglio dei governatori, oltre a impartire alle Banche centrali nazionali le necessarie istruzioni;

– esercitare i poteri delegati dal Consiglio direttivo;

gestire la BCE.

Il Consiglio Direttivo

Questo ente è composto dai rappresentanti delle banche dell’Unione Europea. Le sue principali funzioni sono:

– definire la politica della banca;

– prendere decisioni per raggiungere gli obiettivi conferiti all’eurosistema;

– definire la politica monetaria, compresi gli obiettivi monetari intermedi, i tassi d’interesse di riferimento. Inoltre, delinea l’offerta delle riserve monetarie e la definizione degli indirizzi necessari alla loro esecuzione.

Il Consiglio generale

I membri del Consiglio generale sono il presidente e il vicepresidente della BCE, oltre ai governatori delle Banche centrali nazionali dei 28 Paesi membri dell’UE. Si tratta di un organo di transizione che verrà sciolto quando tutti gli Stati saranno passati all’euro.

Tra i suoi compiti, risultano assolvere le funzioni consultive della BCE e raccogliere informazioni statistiche. Per di più, questo organo si preoccupa di redigere il rapporto annuale della Banca centrale europea. Infine, redige altresì le disposizioni per l’uniformazione delle procedure contabili delle banche centrali nazionali.

Fonte foto: https://pixabay.com/it/photos/banconota-euro-banconote-209104/

Gli strumenti della BCE

La SEBC e la BCE regolano l’offerta di moneta mediante fissazione dei tassi d’interesse di policy e, allo stesso tempo, delle operazioni di mercato aperto. Inoltre, gestiscono altresì operazioni su iniziativa delle controparti per gestire giorno per giorno la liquidità ed effettuano modifiche del coefficiente di riserva obbligatorio delle banche.

Fonte foto: https://pixabay.com/it/photos/euro-scultura-simbolo-dell-euro-2867925/, https://www.flickr.com/photos/europeancentralbank/14871307833/, https://pixabay.com/it/photos/banconota-euro-banconote-209104/

Ultimo aggiornamento: 15-03-2019

PlayOptions