Grazie alle migliorie tecnologiche, applicate anche al campo finanziario, oggi è possibile affidarsi ai Roboadvisor. Vediamo di capire cosa sono e come funzionano.

Quando parliamo di Roboadvisor, ci riferiamo ad una particolare tipologia di algoritmi finalizzati alla gestione del patrimonio e agli investimenti. Infatti, fino a poco tempo fa, era possibile fare investimenti solo attraverso tre modalità. Ci si poteva affidare ad un consulente finanziario, far fruttare i propri risparmi autonomamente oppure decidere di affidarsi ad un banca. Ognuna di queste alternative però metteva l’investitore davanti a grosse problematiche quali le alte somme richiesta dai consulenti o la formazione necessaria per muoversi in autonomia sul mercato.

Oggi invece, grazie al progresso tecnologico, si possono evitare questi problemi utilizzando i Roboadvisor, ovvero algoritmi erogati tramite i portafogli, che lanciano segnali di buy o sell agli investitori. Il tutto viene eseguito senza coinvolgere dei consulenti. Vediamo di capire come funzionano i Roboadvisor e quali vantaggi possono offrire.

Funzionamento dei Roboadvisor

Prima di affrontare il funzionamento dei Roboadvisor bisogna fare una distinzione tra gli algoritmi usati per la consulenza individuale, e quelli per la consulenza generica. Entrambe le tipologie di Roboadvisor però condividono il passaggio fondamentale dell’analisi del flusso dei valori degli asset.

Andare short andare long
Fonte Immagine: https://pixabay.com/it/azionario-trading-monitor-business-1863880/

Questa fase è molto importante perché proprio da qui l’algoritmo riesce ad elaborare i segnali operativi. Per entrare nel dettaglio possiamo dire che i Roboadvisor impiegati per la consulenza individuale inviano segnali attraverso la normativa MiFID.

Inoltre devono essere anche adeguati ai profili di rischio contemplati dall’investitore. Invece i Roboadvisor dedicati alla consulenza generica non devono sottoporre i segnali ad un test di adeguatezza e le stesse modalità di trasmissione al cliente sono diverse.

Infatti le comunicazioni possono arrivare tramite Skype, email o WhatsApp. In entrambi i casi però sarà l’investitore a dover inoltrare il segnale ricevuto al proprio broker.

Vantaggi per gli investitori

Come si può immaginare, scegliere di affidarsi ai Roboadvisor è una delle alternative più convenienti per chi vuole investire. Infatti con questa modalità è possibile evitare di ricorrere a consulenti finanziari o banche.

Bisogna anche considerare che le strategie dei Roboadvisor sono testate su un database di dati. Grazie a questi test è possibile selezionare la metodologia più appropriata e conveniente per l’investitore.

Inoltre va sottolineato che la statistica implementata con questi algoritmi aiuta a misurare in modo oggettivo i rischi. Questo permetta ai clienti di comporre in modo ragionato il proprio portafoglio e grazie all’automazione, i Roboadvisor possono ridurre lo stress da operatività.

Infine, un altro vantaggio offerto da questi algoritmi è la possibilità di generare economie di scala tramite cui si possono finanziare altri servizi.

Fonte Immagine: https://pixabay.com/it/azionario-trading-monitor-business-1863880/


Facebook boicottato, l’hastagh che fa tremare il colosso dei social

La teoria del portafoglio di Markowitz, ecco cos’è e come funziona