In cosa conviene investire in questo momento? Se ti stai ponendo questa domanda devi sapere che la risposta è: il settore immobiliare.

La pandemia ha ridisegnato il mondo del lavoro; dalle modalità di somministrazione agli spazi lavorativi, mostrandoci come i coworking possano essere la soluzione adatta per fare smart working.

Coworking

Coworking e smart working: il futuro del mondo del lavoro

Nessuno avrebbe mai potuto immaginare l’arrivo di una pandemia e tutte le conseguenze derivanti. La nostra routine è stata completamente stravolta e, di conseguenza, anche il nostro modo di lavorare. Il Covid ha imposto nuove regole come lo smart working, facendo diventare le nostre case un ufficio.

Questa nuova routine ha sollevato alcune problematicità come le continue distrazioni, i problemi di connessione e le strutture inadeguate, che hanno influito sul livello di produttività dei lavoratori. Come si può risolvere questa situazione?

La soluzione è investire negli spazi di coworking: strutture flessibili capaci di ospitare numerosi utenti in totale sicurezza e autonomia. Queste strutture offrono benefici sia agli utenti che possono avere una buona connessione, uno spazio personale libero da distrazioni e sicuro in cui poter lavorare, e anche per i datori di lavoro che in questo modo possono risparmiare notevolmente.

Inoltre, questi spazi agevolano le forme di lavoro ibride che conciliano lo smart working con il lavoro in presenza, dando la possibilità alle aziende di dislocarsi in più zone della città.

Il ministro Orlando vuole proporre di dare fondi alle imprese che continueranno con lo smart working anche dopo il termine dello stato di emergenza previsto per il 31 dicembre 2020.

In questo si modo si potrà definire una cornice chiara del lavoro agile in cui saranno ben regolamentati: orari di lavoro, diritto alla disconnessione, protezione dei dati, giusta alternanza tra lavoro in presenza e smart working, dotazione degli strumenti informatici necessari e retribuzione uguale per i giorni smart working.

Perché scegliere il coworking

Affidarsi a spazi di coworking con un’esperienza trentennale come IWG group rappresenta un’ottima opportunità di investimento, capace di seguire il trend in crescita di questo settore, che ha segnato un aumento dell11,8% e si stima il raggiungimento di un giro di affari di oltre 11,52 miliardi di dollari nel 2023.

Infatti, i lavoratori in smart working sono cresciuti del 44% negli ultimi 5 anni e questi dati sono destinati ad aumentare.

IWG group leader nel settore degli spazi di coworking con i suoi marchi Regus, Spaces, HQ, Signature conta sedi in oltre 110 paesi nel mondo, e rappresenta un’ottima opportunità per chi vuole diversificare i suoi investimenti e puntare sull’ambito immobiliare. In particolare, in Italia ha già oltre 2,5 milioni di clienti dislocati in 84 sedi in 15 città.

Investire in uno spazio di coworking firmato IWG Group significa ricevere formazione costante, un know-how basato su una lunga e consolidata esperienza, un sostegno concreto nella scelta della location e nella progettazione delle strategie di comunicazione e marketing.

Insomma, investire in uno spazio di coworking rappresenta un’opportunità vantaggiosa e destinata a diventare una fonte di guadagno sempre più redditizia nel futuro.

Scarica il rapporto completo qui.

Riproduzione riservata © 2022 - EFO

ultimo aggiornamento: 02-12-2021


Pulizia dell’armadio rack in ufficio: 5 aree da curare per tenere in ordine i tuoi dispositivi

Fisco e carte prepagate: come funzionano i controlli antievasione