Direttore: Alessandro Plateroti

(Adnkronos) – "Quest'anno siamo già a più di 12 milioni di casi di infezioni respiratorie registrati nella stagione, con un cocktail davvero e ampio e diversificato di cause, con molta influenza H1N1, un po' di Covid, un po' di virus respiratorio sinciziale, rinovirus ed altri. Siamo, per fortuna, in una fase di discesa delle infezioni – nella cornice generale – ma anche questo tempo meteorologico un po' incostante non aiuta e quindi stiamo assistendo ad un colpo di coda con molti nuovi casi". A tracciare il quadro per l'Adnkronos Salute il virologo dell'università Statale di Milano, Fabrizio Pregliasco, Ad insidiare la nostra salute in questo periodo ci sono "anche tutti quei classici virus 'cugini' dell'influenza e tipici di queste stagioni di passaggio. Patogeni che danno anche un po' di forme gastroenteriche, determinate dagli enterovirus, che creano fastidiosi disturbi intestinali".  Quindi la stagione dei malanni "non è ancora finita e ci sono ancora un bel numero di casi. Ne avremo almeno per un mese, tutto marzo di sicuro", conclude Pregliasco.  —[email protected] (Web Info)

Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram
Clicca qui per iscriverti alla Newsletter
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook

Riproduzione riservata © 2024 - EFO

adnkronos ultimora

ultimo aggiornamento: 04-03-2024


Maltempo sull’Italia, valanghe in Val d’Aosta: migliaia di persone isolate

Val d’Aosta, il video della valanga di Gaby che ha isolato Gressoney