Chi è Francesco Starace, CEO di Enel

Scopriamo insieme chi è l’amministratore delegato e dirigente generale di Enel.

Francesco Starace nasce a Roma il 22 settembre 1955. Si laurea nel 1980 in Ingegneria Nucleare presso il Politecnico di Milano e, nei due anni seguenti, è stato analista della sicurezza degli impianti elettronucleari di NIRA Ansaldo. Inoltre, fino al 1987 ha occupato numerose posizioni manageriali per la SAE SADELMI, una società facente capo a General Electric. In seguito ha assunto diversi ruoli per alcune controllate, mentre dal 1998 al 2000 ha lavorato per Alstom Power.

Nel 2000 è diventato responsabile dell’Energy Management di Enel Produzione S.p.a. Dal 2002 al 2005 è stato responsabile dell’area di business Power, per poi diventare direttore della Divisione Mercato Italia di Enel, focalizzata sul mercato libera dell’elettricità e del gas, rivolto alla clientela domestica.

A dicembre 2008 diventa direttore della Divisione Energie Rinnovabili di Enel e amministratore delegato di Enel Green Power, società dedicata allo sviluppo e alla gestione delle attività di generazione di energia da fonti rinnovabili in Italia e nel mondo. Nei sei anni di gestione Starace, questa società si è affermata nel mondo come una delle principali aziende del settore delle rinnovabili.

Infine, nel 2014, Starace diventa amministratore delegato e direttore generale di Enel. L’anno dopo, il segretario generale delle Nazioni Unite, Ban Ki-moon, lo ha nominato membro del consiglio United Nations Global Compact.

Starace è molto sensibile alle tematiche relative all’ambiente. A giugno 2016, infatti, ha presentato all’ONU gli impegni di Enel per contribuire al raggiungimento di alcuni obiettivi globali, tra i quali fornire energia elettrica a tre milioni di persone, principalmente in America Latina e Africa.

Il 19 giugno 2017 Starace assume la carica di Presidente dell’Unione del settore elettrico europeo Eurelectric con mandato biennale. Nel 2018 viene insignito di due importanti riconoscimenti: quello dell’Ordine dell’Aquila Azteca, la più alta onorificenza concessa a cittadini stranieri in Messico, e la nomina a Cavaliere del Lavoro a seguito della firma del decreto del Presidente della Repubblica Italiana. Nello stesso anno, il Governo del Brasile lo nomina Commendatore dell’Ordine di Rio Branco e riceve la Croce di commendatore dell’Ordine Nazionale al merito della Repubblica di Colombia.

L’Enel S.p.a.

Fonte foto: https://www.instagram.com/enelenergia/

L’Enel è una multinazionale dell’energia e uno dei principali operatori globali nei settori dell’energia elettrica e del gas.

L’azienda è stata fondata alla fine del 1962 come ente pubblico, e trent’anni dopo, nel 1992, diventa una società per azioni. Inoltre, nel 1999 l’Enel si quota in borsa, dopo la liberalizzazione del mercato dell’energia elettrica in Italia. Nonostante ciò, lo Stato italiano rimane comunque il principale azionista della società.

Le attività dell’Enel

La società si occupa della produzione e della distribuzione di energia elettrica e gas in 35 Paesi nei 5 continenti. Il gruppo è primo in Europa per numero di clienti e secondo per capacità. A livello internazionale, attraverso le sue controllate il gruppo:

– produce, distribuisce e rivende energia elettrica e gas nella penisola iberica e America Latina tramite Enel Américas, in Marocco e in Russia attraverso Enel Russia;

– tramite Enel Green Power International, inoltre, società sua controllata che si è divisa da Enel Green Power, produce energia elettrica da fonti rinnovabili a livello globale.

– Inoltre, l’Enel opera nel settore del gas in Algeria ed Egitto e svolge attività finanziarie di raccolta fondi sui mercati, investendoli attraverso le sue controllate localizzate nei Paesi Bassi.

Attualmente, alla guida dell’azienda c’è Maria Patrizia Grieco, mentre l’amministratore delegato e direttore generale è Francesco Starace.

Al 2017, il fatturato dell’Enel era pari a 74.639 miliardi di euro.

Fonte foto: https://www.instagram.com/enelenergia/

Ultimo aggiornamento: 11-04-2019

PlayOptions